Uno degli intrattenimenti da Casinò da sempre più diffusi e apprezzati sono senz’altro le Slot Machine. Da oltre 200 anni questo gioco continua a far divertire gli amanti di queste sofisticatissime macchinette un tempo conosciute anche come fruit machine, per via delle diverse immagini con tipologie di frutta differenti presenti nei rulli che combinandosi in fila sortivano premi per i clienti più fortunati.

Nella loro storia le slot machine sono cambiate e soprattutto migliorate seguendo di pari passo le più moderne evoluzioni della scienza e della tecnologia. La prima macchinetta di questo tipo risale al 1891 e fu diffusa dalla Sittmann and Pitt company nell’area di Brooklyn negli Stati Uniti. Nei primi decenni del ‘900 questo genere di intrattenimento e le macchine note come Liberty Bell hanno iniziato a diffondersi in negozi e bar. All’inizio i premi elargiti erano gomme, caramelle o consumazioni al bar, dopo pochi anni grazie all’introduzione dei sistemi di calcolo per jackpot progressivi le slot sono diventate un importante e lucroso business che consente ai giocatori di vincere anche somme importanti.

Anche se le slot sono rimaste più o meno immutate nel corso dei decenni, l’introduzione dei microchips negli anni ’70 ha comportato rilevanti passi in avanti. Fu infatti l’ingegnere Walt Fraley a sviluppare le Fortune Coin, introdotte a Las Vegas 1975, le prime slot digitali supportate da schermi Sony Triniton e display multifunzionali. La digitalizzazione delle slot ha compiuto un ulteriore balzo in avanti nel 1996 quando le prime slot machine sono sbarcate nel web e gli sviluppatori di giochi hanno iniziato a produrne di classiche da 3 e 5 rulli. Progressivamente le bobine sono iniziate ad aumentare e anche l’interfaccia di gioco è cambiata con multi-griglie sempre più complesse che consentono di sbloccare livelli e premi bonus aggiuntivi.

Attualmente, lontano dai casinò e dalle sale da gioco, le slot machine sono entrate nella vita di tutti i giorni con la diffusione dell’intrattenimento online che ha saputo ritagliarsi una fetta sempre più importante nel florido mercato del gioco digitale attirando soprattutto i più giovani. Il successo dei casinò online è senz’altro dovuto all’ampia diffusione di laptop, smartphone e tablet che ha reso disponibile a tutti, 24 ore su 24, questo tipo di intrattenimento. Per dilettarsi con questi passatempi non c’è infatti più bisogno di recarsi fisicamente in una sala da gioco e fare una puntata alla roulette, cimentarsi in una partita di poker o giocare per l’appunto con le macchinette è diventato oggi semplicissimo e alla portata di tutti.

Ultimamente le slot machine iniziano ad assomigliare sempre di più a dei videogame e il confine tra gaming e azzardo è diventato sottilissimo, si pensi ad esempio agli investimenti dei giocatori per sviluppare la loro esperienza di gioco con le console (vedi FIFA, Candy Crush, League of Legends ecc.) mentre per converso molto spesso oggi diversi casinò online offrono la possibilità di giocare gratis alle loro slot machine.

Per duecento anni le slot sono state viste soltanto come un gioco di fortuna mentre negli ultimi anni le abilità e gli skill dei giocatori hanno acquisito una rilevanza particolare e possono fare la differenza tra vittoria e sconfitta. Questo cambio di marcia nella complessità dei meccanismi comporta che gli utenti non sono più portati a subire passivamente il corso degli eventi ma vengono incentivati ad interagire attivamente creando così anche un livello maggiore di coinvolgimento. Se con la propria bravura si riesce ad influenzare le percentuali di vincita – incentivando con bonus e premi le scelte azzeccate degli utenti – i casinò online possono fidelizzare più facilmente la loro clientela.

Questo fenomeno di ludicizzazione delle slot è noto con il neologismo anglosassone di “gamification” e ha portato i brand del settore a coinvolgere sviluppatori professionali di videogiochi nelle loro piattaforme creando così degli autentici punti di svago digitale che ora si stanno evolvendo verso forme di gioco sempre più all’avanguardia. Diversi portali stanno già sperimentando sistemi di riconoscimento facciale per assicurare la sicurezza dei giocatori ed evitare truffe e frodi online mentre anche grazie a queste sofisticazioni il livello di personalizzazione delle slot machine è sempre maggiore.

La nuova frontiera delle slot e del gaming più in generale è la realtà virtuale e non solo a livello di casinò digitali. Si pensi a tal proposito all’imponente campagna di marketing e agli investimenti di Playstation e di Xbox per lanciare i loro dispositivi VR mentre sono sempre di più le aziende che si stanno dotando di questi visori e della realtà aumentata per promuovere ad esempio attività turistiche o creare nuove avanguardistiche piattaforme di gioco dove cimentarsi a 360° nell’altra realtà.

Se negli anni scorsi la diffusione di questi apparecchi ha avuto una lenta avanzata, nel primo semestre del 2020 la richiesta di visori VR ha avuto un picco di vendite, segno che i tempi sembrano essere maturi per un cambio di passo anche nell’offerta di applicazioni per utenti virtuali. Nel campo dei casinò online si sta già lavorando ed è già possibile entrare e camminare nelle sale da gioco dell’altra realtà. All’inizio la VR era incentrata su ambienti fittizi creati dai processori, oggi si sta cercando di ricreare fedelmente dei casinò live con tanto di croupier che opereranno a loro volta in modalità VR potendo vedere il loro avatar interagire con quello degli altri giocatori, esattamente come nella realtà. Difficile dire quale sarà l’ulteriore evoluzione delle slot e dei casinò digitali, certamente l’industria è stata capace di mantenersi sempre al passo con i tempi e lo farà anche in futuro, quando magari l’umanità si sarà dotata di chip e dispositivi elettronici integrati e per giocare basterà il solo pensiero.