malaria-zanzare-cellule-sistema-immunitario

Per noi le zanzare non sono altro che un fastidio estivo, ma in altre parti del mondo sono dei pericolosi vettori per malattie molto gravi; tra l’altro, visto i cambiamenti climatici un giorno potremmo dovere preoccuparci anche noi. Malattie come la malaria sono sì evitabili, ma i vaccini non sono alla portata di tutti e appunto sono delle precauzioni che vanno prese prima. Ma questi insetti come fanno a sopravvivere? Un nuovo studio l’ha scoperto.

Alcuni ricercatori hanno scoperto nuovi tipi di cellule immunitarie nelle zanzare. Tra queste cellule c’è un tipo che potrebbe aiutare a limitare proprio l’infezione della malaria. Già si sapeva che gli insetti in questione hanno un sistema immunitario in grado di resistere e permettere la trasmissione di parassiti o virus, ma si sapeva poco di come funzionava. Questa scoperta cambia le carte in tavola.

Sfruttare le cellule delle zanzare contro la malaria

Grazie a una tecnica particolare, i ricercatori dietro lo studio ha analizzato oltre 8.500 cellule immunitarie. Questa tecnica ha permesso di scoprire che questi insetti hanno il doppio dei tipi di cellule immunitarie di quanto ipotizzato in precedenza.

Le parole di Gianmarco Raddi, autore principale: “Abbiamo condotto la prima indagine su larga scala del sistema immunitario delle zanzare e utilizzando la tecnologia di sequenziamento delle cellule singole abbiamo trovato tipi di cellule immunitarie e stati cellulari che non erano mai state viste prima. Abbiamo anche esaminato le zanzare che erano state infettate dal parassita Plasmodium e per la prima volta siamo stati in grado di studiare la loro risposta immunitaria in dettaglio molecolare e identificare quali cellule e percorsi erano coinvolti”.