illusionista arizona palloncini

David Blaine è un’illusionista che mette costantemente alla prova la sua resistenza fisica. Per citare solo alcune delle sue imprese pubbliche, Blaine è stato rinchiuso nel ghiaccio, immerso in un acquario per una settimana e appeso per i piedi sopra il Wollman Rink. Nel 2015 è stato fotografato mentre nuotava nel fiume Hudson circondato da pezzi di ghiaccio. Ora, dopo otto anni il 47enne è tornato per esibirsi in un’epica impresa intitolata “Ascension”, dedicata a sua figlia. L’illusionista ha sorvolato con una distanza di circa 5.000 metri di altezza il deserto dell’Arizona trasportato unicamente da 52 palloncini meteorologici pieni di elio.

Legato a loro con un’imbracatura leggera che va dai polsi alle spalle, si è sollevato nel nulla – prima a 30 metri al minuto, poi, quando l’ossigeno è diventato scarso, accelerando a cinque volte quella velocità. Verso la fine del tragitto Blaine si è staccato dai palloncini e si è paracadutato a terra. È un’impresa che ha richiesto un decennio di lavoro; l’uomo ha dovuto compiere 500 salti in aereo, ottenere la licenza per il pilotaggio di mongolfiere e imparare a leggere i modelli del vento. L’impresa è stata abbastanza innovativa da essere considerata un progetto di ricerca e sviluppo dalla FAA.

Nonostante potenziali rischi, inclusa l’ipotermia o la mancanza di ossigeno al cervello a causa dell’altezza, Blaine ha affrontato “Ascension” con gioia e divertimento, vedendola più leggera e rilassata rispetto le sue solite imprese. Il piano originale di Blaine in realtà non era sorvolare l’Arizona, ma il fiume Hudson dal New Jersey, tuttavia i venti poco favorevoli avrebbero reso il volo troppo imprevedibile. L’impresa è durata un’ora ed è stata trasmessa in diretta su YouTube dal decollo all’atterraggio. Potete vedere il video completo qui sotto.

David Blaine, l’illusionista temerario

Le ambizioni temerarie di Blaine non sono una novità. Blaine è nato con i piedi rivolti verso l’interno quindi non poteva correre veloce. Mentre gli altri ragazzi eccellevano nello sport, ha dimostrato il suo coraggio camminando a piedi nudi nella neve di Brooklyn e vincendo scommesse mozzafiato da adolescente. È stato in grado di rimanere immerso nell’acqua per 3 minuti e mezzo, un record originariamente stabilito solo da Harry Houdini.

Sui marciapiedi di New York, Blaine si è fatto un nome come mago di strada, tanto che la ABC ha mandato in onda il suo primo speciale di magia nel 1997, quando aveva solo 23 anni. Ha realizzato la sua prima grande impresa pubblica nel 1999, quando si è seppellito vicino alla West Side Highway.

Nel 2000, per “Frozen In Time”, Blaine si è intrappolato nel ghiaccio per 72 ore a Times Square. Mentre sei anni dopo, fuori dal Lincoln Center, in “Drowned Alive” Blaine trascorse sette giorni sott’acqua, respirando aria attraverso un tubo. La sua ultima proiezione pubblica, “Electrified” del 2012 – in piedi a 22 piedi sopra il Pier 54, aveva 1 milione di volt di elettricità che gli turbinavano costantemente intorno.