israele-sapone

Un team di archeologi israeliani ha trovato nell’antica città di Rahat, nel sud di Israele, un’antica fabbrica di sapone: sarà una delle più antiche al mondo. Secondo il portale Anciet Origins, la costruzione ha circa 1.200 anni.

Gli archeologi dell’Autorità israeliana per le antichità, responsabili della scoperta insieme agli studenti delle scuole superiori locali, hanno sottolineato che i vecchi produttori di sapone usavano olio d’oliva invece di grasso animale.

 

Olio d’olio, ingrediente base

Il fatto che il sapone prodotto sia a base di olio d’oliva è un segno dell’influenza islamica nella regione. “Questa città ha profonde radici islamiche e noi siamo orgogliosi di quelle radici“, ha detto Fahiz Abu Saheeben, sindaco di Rahat.

La fabbrica è stata trovata in una casa di una famiglia israeliana ed è considerata una delle prime strutture per la produzione di saponi al mondo. Si crede anche se è la più antica fabbrica di sapone a base di olio d’oliva mai trovata.

Ad Haaretz , Elena Kogen Zehavi, direttrice degli scavi dell’IAA nel sito, ha detto che mentre la produzione di sapone nel mondo antico era in gran parte basata sui grassi animali, il papiro di Ebers – uno dei trattati medici più antichi e importanti conosciuti – già descriveva un sapone vegano egiziano nel 1550 a.C.

La struttura è stata scoperta durante i lavori nella regione per la costruzione di un nuovo quartiere.