Chiunque abbia uno smartphone (ovvero il 90% degli italiani) sa bene che, oramai, con questo dispositivo fra le mani si può fare quasi di tutto. La tecnologia odierna, infatti, ci ha consegnato dei prodotti portatili ed estremamente avanzati, tanto da poterli considerare alla stregua di un vero e proprio computer. Eppure spesso sottovalutiamo il potenziale dei telefonini di ultima generazione, perché li diamo per scontati, e si tratta di un errore da evitare. Il motivo? Ci sono delle app “insospettabili” che permettono di espandere ancor di più i confini delle azioni che possiamo fare grazie agli smartphone. Si parla ad esempio del cibo sano, dell’istruzione e anche dello sport, aspetti molto importanti nella vita quotidiana. Un tema interessante e sicuramente da approfondire: ecco alcuni esempi di app che possono tornarci utili in più modi, ogni giorno.

 

Si parte dallo sport

Oggi gli appassionati di sport sanno bene che con lo smartphone si possono fare meraviglie, soprattutto per merito delle varie metriche che certe app sono in grado di calcolare. Ci sono ad esempio delle app come Runtastic che mettono a disposizione svariate opzioni, come il calcolo dei chilometri percorsi, il conteggio delle calorie bruciate e altre funzioni molto interessanti per chi pratica sport. In altre parole, ognuna di queste metriche aiuta gli sportivi a raccogliere quei dati che, poi, serviranno per valutare gli eventuali progressi fatti nel corso dei mesi di allenamento. Il tutto senza per questo dover spendere cifre importanti per acquistare dispositivi come un orologio per il fitness.

 

Si prosegue con l’istruzione

Non solo sport, perché anche un settore come l’istruzione ha potuto godere delle innovazioni hi-tech portate dagli smartphone. Ci sono infatti diverse applicazioni che possono aiutarci ad apprendere molte cose diverse, come nel caso degli idiomi stranieri. Chi desidera praticare una lingua straniera tramite app, può ad esempio provare Babbel, disponibile anche per iOS e non solo per Android. Naturalmente si va ben oltre le lingue, perché ci sono svariati applicativi che permettono di imparare la qualsiasi. Il segreto è impegnarsi nella ricerca sugli store mobile, e avere chiari i propri obiettivi: fatto questo, sicuramente si potranno trovare molte app che insegnano una certa disciplina.

 

Si chiude con il cibo sano

Oggi sono milioni gli italiani che dedicano molte attenzioni al cibo, consapevoli che una cucina sana è determinante per la salute e il benessere dell’organismo. Anche da questo punto di vista, è possibile farsi dare una mano da una delle tante app disponibili per smartphone, come ad esempio Yuka. Di cosa si tratta? Di un’applicazione che permette di scoprire i valori nutrizionali degli alimenti, direttamente dal telefonino. In questo modo chi la usa potrà orientarsi in fase di dieta, e di riflesso si coinvolgono anche gli sportivi, che amano tenersi in forma più di tutti. Il funzionamento di Yuka sfrutta la scansione dei codici a barre dei prodotti tramite la videocamera degli smartphone. Dopo aver scattato la foto, l’app consulta il proprio database e fornisce di conseguenza un elenco molto dettagliato delle componenti nutrizionali di quel cibo. Si parla ad esempio dei grassi, delle vitamine, delle proteine e degli zuccheri.

Come visto, dunque, sono diverse le applicazioni che possono tornare utili nella vita di tutti i giorni: Runtastic, Babbel e Yuka sono solo tre esempi, gli strumenti utili sugli store sono molti, e per trovarli basta semplicemente cercare tra le varie app quelle più utili e funzionali. E questo conferma ancora una volta come lo smartphone col passare degli anni sia diventato uno strumento importante, in grado di aiutarci in diversi modi nel quotidiano.