antiche-bare-egizie-scoperte

L’Antico Egitto continua a tornare a galla, o perlomeno lo fanno i suoi morti. Una recente spedizione ha scoperto 13 antiche bare di legno che risalgono a 2.500 anni fa in una necropoli di Saqqara. La parte migliore è che si trova in ottime condizioni, sono tutte intatte e perfettamente sigillate.

Secondo le comunicazioni ufficiali del Ministero del Turismo e delle Antichità dell’Egitto, queste bare sono state trovate in un luogo alquanto particolare. Si tratterebbe di un pozzo funerario che raggiunge la profondità di ben 11 metri sotto terra; un luogo che ha aiutato a tenere queste bare nascoste fino a questo momento.

Come detto, sono conservate in uno stato ottimale, quasi perfetto. Era accatastate l’una sull’altra e nessuna di queste ha subito la pressione del tempo. Il legno presenta ancora i colori con cui sono state decorate.

 

Antiche bare egizie: ce ne sono altre

Secondo il ministero, queste 13 sono solo il primo ritrovamento. All’interno del pozzo sono infatti presenti altre tre nicchie ancora sigillate. Considerato che nel corso dei millenni queste tombe sono state saccheggiate, molte di queste contenevano i nobili con tutte le ricchezze quindi tesori ghiotti, un ritrovamento al giorno d’oggi è cosa molto rara e stupefacente.

All’interno di questo sito sono stati sepolti persone di diverso rango, da nobili al ceto medio. Per ora non si sa praticamente nulla, ma le ricerche sono appena iniziate e i lavori di scavo stanno ancora continuando. Sicuramente nelle prossime settimane verranno alla luce tantissime altre informazioni e sicuramente altre bare con altri corpi.