meteoriti

Una grande pioggia di meteoriti si è verificata nella sperduta cittadina di Santa Filomena, a nord est del Brasile. La pioggia di rocce spaziali è avvenuta nella giornata del 19 agosto e ha coinvolto una vasta area: circa 30 chilometri di lunghezza per 4 di larghezza. Molte abitazioni dei circa 14.000 abitanti sono state danneggiate dall’evento, dal momento che diverse rocce hanno semi distrutto i tetti delle case e coinvolto la principale chiesa della città, nonchè l’unico bar ivi presente.

meteoriti

Tuttavia, non tutti i mali vengono per nuocere. Visto che l’evento ha attirato l’attenzione della comunità scientifica del paese, generando un afflusso davvero notevole di scienziati e ricercatori che si sono catapultati sul luogo dell’impatto per studiare i frammenti del meteorite, molti dei cittadini che se li sono ritrovati “in casa” li hanno venduti proprio agli scienziati racimolando una cospicua somma di denaro. Infatti, dagli abitanti di Santa Filomena il fenomeno è stato definito “un dono di Dio”, letteralmente denaro caduto dal cielo.

 

I meteoriti hanno causato danni a diverse case, ma chi è entrato in possesso dei frammenti è riuscito a tirare su una piccola fortuna

I testimoni descrivono l’evento parlando di un grande bagliore nel cielo, seguito da un fortissimo boato e una nube di polvere. I circa 200 frammenti del meteorite che ha impattato l’atmosfera nei cieli di Santa Filomena sono ora disseminati su tutto il territorio della cittadina e sono stati tracciati grazie al lavoro dell’osservatorio di Bramon. Uno dei frammenti più grandi pesa circa 40 chili e si trova ora in custodia presso la locale stazione di polizia. Il bolide ha impattato l’atmosfera con una velocità di circa 65.000 chilometri al secondo e ha generato quella che gli scienziati hanno definito “la più grande pioggia di meteoriti mai avvenuta in Brasile“.

meteoriti

Per quanto riguarda la composizione e la struttura dei frammenti rinvenuti, Gabriel Silva, studioso presso l’Istituto di Chimica dell’Università di Paul, ritiene si tratti di “condriti“, il tipo di meteorite più antico mai studiato. Si ritiene infatti che lo studio di questo tipo di rocce spaziali possa aprire ad uno studio molto prezioso sulle origini dell’universo, dal momento che esse potrebbero essere più antiche addirittura del nostro stesso pianeta!