Tesla

Il CEO di Tesla Elon Musk ha annunciato importanti novità in arrivo per la sua gamma di veicoli elettrici e, a quanto pare, la società sta studiando anche alcune funzionalità relative alla sicurezza dei propri veicoli. La casa automobilistica sta infatti lavorando ad un dispositivo di rilevamento del movimento che si attiva nel momento in cui un bambino venga lasciato all’interno di un’auto, esposto alle alte temperature. Il sensore migliorerebbe anche il sistema di antifurto di Tesla, tanto che la casa sta attualmente cercando l’approvazione della Federal Communications Commission per commercializzarlo.

Tesla

Nella domanda, depositata il 31 luglio 2020 e presentata sul sito web della FCC, Tesla chiede infatti il permesso di commercializzare un “dispositivo di rilevamento del movimento interattivo a corto raggio […] che potrebbe essere integrato negli interni dei veicoli“. La casa afferma che il dispositivo “potrebbe essere utilizzato per ridurre il rischio di colpi di calore, per proteggere gli occupanti da lesioni causati dall’attivazione prematura degli airbag e, in generale, per migliorare i sistemi di prevenzione dei furti“.

 

La tecnologia sviluppata da Tesla, potenzialmente in grado di salvare vite, è al vaglio della Federal Communication Commission

Per distinguere tra adulti e bambini in macchina, il sistema dell’azienda utilizzerebbe immagini radar per misurare le dimensioni del corpo, ha specificato Tesla nella domanda. Il radar potrebbe anche rilevare una finestra rotta o un’intrusione nel veicolo. Secondo la National Highway Traffic Safety Administration, negli ultimi anni i decessi di bambini causati da colpi di calore in auto, ad esempio perchè rimasti intrappolati, sono aumentati.

Tesla

L’agenzia ha inoltre aggiunto che ci sono stati 52 morti in auto nel 2019 e 53 nel 2018. Finora, ne sono stati segnalati 19 quest’anno. “La maggior parte delle morti in auto, circa il 54%, si verifica perchè qualcuno dimentica un bambino in macchina“, ha dichiarato l’NHTSA in un recente comunicato. Tuttavia, non è ancora chiaro se la FCC approverà la richiesta di Tesla e quando la società aggiungerà queste interessantissime funzionalità ai propri veicoli.