regno

Dal Regno Unito giunge notizia di un’importante novità in materia di giustizia penale, segno forse della necessità di una ulteriore presa di posizione nei confronti di una condotta sempre più problematica da parte degli automobilisti britannici. I conducenti che causano incidenti mortali, che sia per l’eccessiva velocità o per aver utilizzato un cellulare alla guida, potrebbero infatti essere condannati anche all’ergastolo una volta introdotta la nuova legislazione il prossimo anno, ha promesso il governo britannico.

Anche gli automobilisti che investono mortalmente qualcuno sotto l’effetto di droghe o alcol potrebbero essere condannati all’ergastolo in base alle nuove, imminenti riforme. Inoltre, il governo ha annunciato che la nuova legislazione introdurrà anche una nuova fattispecie di reato: lesioni gravi causate da guida imprudente, che mira a garantire effettiva giustizia alle vittime che subiscono lesioni tali da stravolgere il loro stile di vita. La legislazione, annunciata dal Ministero della Giustizia, passerà per il Parlamento britannico nel 2021 e prevederà la massima pena per chiunque cagioni la morte di qualcuno a causa di una condotta al volante giudicabile “pericolosa”, includendo quindi in questo novero anche gli incidenti fatali causati dall’intossicazione da alcol o droghe del conducente, passando la pena da 14 anni di reclusione a tutta vita.

 

Nel Regno Unito in molti si erano infatti detti favorevoli ad un deciso inasprimento delle pene per i conducenti killer

L’anno scorso, circa 174 persone sono state condannate in tribunale per aver causato la morte di persone a causa di guida pericolosa, mentre altre 19 sono state condannate per aver provocato la morte per “guida incauta”, ad esempio mentre erano sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o alcol. Le riforme sono in realtà l’esito di anni di discussioni in tema di condanne per i cosiddetti “killer drivers“. Una consultazione nel 2017 aveva infatti visto il 90% degli intervistati chiedere una nuova legge per i conducenti che causano lesioni gravi, mentre il 70% di essi era concorde sul fatto che la pena massima per i conducenti dovesse essere portata all’ergastolo.

regno

Robert Buckland, Segretario alla Giustizia e Lord Cancelliere, ha dichiarato in proposito: “Questo governo è stato chiaro: la punizione deve adattarsi al crimine. Purtroppo, molto spesso le famiglie ci dicono che questo non accade per i killer drivers. Quindi, tengo ad annunciare che anticiperemo all’inizio del prossimo anno un disegno di legge atto ad introdurre l’ergastolo per i conducenti che causano incidenti mortali sulle nostre strade, assicurandoci che percepiscano la piena presenza della legge. Questa è solo una parte del nostro piano per reprimere la criminalità e ripristinare la fiducia nel sistema giudiziario, tant’è che questa settimana definirò ulteriori misure“, ha concluso Buckland.