smart-home

I dati sulla smart home in Italia

Il mercato della smart home è in crescita costante, sia in Italia che nel resto del mondo. Lo dicono i dati forniti dall’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, che evidenziano come in tutto il globo la domotica sia un settore che sta espandendo sempre più il suo valore, arrivando addirittura ai 16,7 miliardi di euro registrati negli Stati Uniti. In Europa il fenomeno ha una portata ridotta nei numeri, ma non per questo il suo impatto è meno importante. L’Italia, da questo punto di vista, è in quarta posizione: il mercato della smart home valeva 530 milioni di euro nel 2019, un incremento del 40% rispetto all’anno precedente, grazie al fatto che il 68% degli italiani sta familiarizzando con il concetto di casa intelligente. E il 40% degli italiani, tra l’altro, ha già nella propria abitazione almeno un oggetto smart.

 

I consigli per una smart home come si deve

Casa intelligente, ma come realizzarla? Vediamo quali sono gli oggetti e le caratteristiche che non possono mancare per rendere veramente smart la propria abitazione. Prima di tutto, la tecnologia della domotica si basa sulla connessione internet e sull’interazione tra i vari prodotti smart: per questo serve avere una rete stabile dentro casa ed è bene cercare anche online le offerte internet per avere il wifi a casa, scegliendo quella più adatta alle proprie necessità. La connessione deve poi arrivare in tutta l’abitazione, motivo per il quale può essere necessario acquistare dei ripetitori di segnale. I device più semplici poi non richiedono configurazioni esageratamente complesse, ma se si vuole rendere la propria casa davvero smart si può pensare di installare un impianto domotico: si tratta di un sistema automatizzato e coordinato da una centralina tramite cui gestire le funzionalità di casa, riducendo anche consumi e impatto ambientale. Spesso per l’installazione di un intero impianto è il caso di contattare uno specialista, ma ad oggi esistono kit domotici fai da te con cui poter collegare e gestire tutte le apparecchiature smart tramite il proprio smartphone, tablet e pc.

 

I migliori device per la tua smart home

Quali sono infine i prodotti smart più gettonati e acquistati sul mercato? Tra i più conosciuti ci sono sicuramente gli assistenti virtuali, con Alexa di Amazon e la controparte creata da Google a farla da padrone. Non solo però, perché in molti acquistano anche lampadine intelligenti con cui controllare le luci delle stanze da remoto o tramite comandi vocali e app. Sempre dal punto di vista dell’illuminazione, un altro device a cui si ricorre spesso è il sensore di movimento tramite cui accendere la luce. Se invece a preoccupare è la temperatura, esistono impianti che gestiscono condizionatori, pompe di calore e riscaldamenti in maniera del tutto smart. Da non sottovalutare infine la sicurezza: l’acquisto di telecamere da interno o esterno è tra i più gettonati nella domotica.