trump tiktok

Ebbene sì, sembra proprio che le intenzioni del governo Trump siano serie. Nelle scorse ore, tramite una nota ufficiale, il Dipartimento del Commercio USA ha annunciato che, a partire dal 20 settembre, TikTok sarà bannato dal paese. Andiamo a scoprire tutti i dettagli a riguardo.

A partire da questa domenica, 20 settembre, il noto social cinese TikTok verrà rimosso da tutti gli store di app americani. Gli utenti che hanno già installato l’app potranno continuare ad utilizzarla ma, non riceveranno nessun tipo di aggiornamento. A partire dal 12 novembre, poi, l’app smetterà definitivamente di funzionare anche per questi. E’ arrivata la fine del social negli Stati Uniti?

 

TikTok negli USA: la speranza è l’ultima a morire

Il governo Trump sostiene ancora che il social cinese sia un pericolo per la sicurezza nazionale degli USA. Questo, stando a quanto dichiarato, raccoglie i dati sensibili degli americani e li fornisce al governo cinese. ByteDance, la proprietaria di TikTok, ha smentito tali affermazioni e ha, inoltre, dato disponibilità a cedere il social ad un’azienda americana. Al momento, però, ancora nessun accordo è stato raggiunto. Pare, infatti, che l’azienda non abbia trovato un punto di incontro con nessuna casa (Oracle o Walmart).

Nulla, però, è ancora perduto. Se ByteDance dovesse portare a termine l’accordo con una delle due case americane appena citate, il governo Trump potrebbe fare dietrofront. Le sorti del social sono appese ad un filo. Non ci resta che aspettare e vedere come evolverà la situazione. Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.