Ormai siamo dentro la stagione autunnale, sarà infatti oggi l’equinozio, quel momento astronomico che segna il passaggio dall’estate all’autunno. Questa stagione appena iniziata, porta con se tutto il fascino delle foglie secche, del loro frusciare, delle serate di pioggia passate accoccolati ai propri cari magari a sorseggiare una tisana calda.

L’autunno è una stagione in cui le condizioni meteorologiche non sono delle migliori, ma che evoca una sorta di romanticismo, a volte espresso dal rumore della pioggia sulle foglie e sui tetti. È una stagione che profuma di spezie e di vino caldo, di caminetto e di biscotti caldi. Ma che cosa comporta davvero il passaggio nella stagione autunnale?

 

L’emisfero settentrionale si allontana dal Sole

L’equinozio d’autunno indica il momento in cui l’asse di rotazione terrestre si trova perpendicolare alla direzione dei raggi solari e quindi in ogni punto del pianeta dove il Sole supera l’orizzonte la durata diurna è uguale a quella notturna. Ma con il passare dei giorni, addentrandosi nella stagione autunnale, i giorni iniziano a farsi via via più corti. Anche le condizioni meteorologiche iniziano a cambiare, ed aumentano le giornate di pioggia, le temperature si abbassano ed arriva il momento di tirare fuori dall’armadio cappotti, ombrelli e stivali.

L’inclinazione della terra fa si che nella sua orbita attorno al Sole, l’emisfero settentrionale inizi in questa stagione ad allontanarsi dal Sole, che sembra splendere più basso nel cielo e porta meno luce e meno calore.

 

L’autunno è una stagione di clima instabile e mutevole

Inizia dunque un periodo di forti sbalzi termici, in cui ci sono giorni che si esce col cappotto e per l’ora di pranzo si torna a casa in magliettina. Le giornate con temperature piacevoli iniziano ad alternarsi a giornate gelide, con venti freddi o cieli gonfi di pioggia.

Tutto questo a dovuto al cambiamento dei modelli delle correnti a getto. In autunno la minore elevazione del Sole fa si che la latitudine media di queste correnti si sposti verso l’equatore. Ed è questo a provocare i cambiamenti repentini nel clima e gli sbalzi termici autunnali.

L’autunno è dunque una stagione che comprende molte situazioni meteorologiche diverse, dalle giornate calde che sembrano quasi primaverili, alla stagione degli uragani ai tropici, che perdura quasi fino a novembre.

Immagine: Foto di Free-Photos da Pixabay