marte

Questa settimana, e durante il mese di ottobre, il pianeta rosso sarà più visibile dalla Terra e ora risplende luminoso. Pochi giorni fa, Marte era più vicino alla Terra rispetto agli ultimi 17 anni, e lo sarà nei prossimi 15 giorni.

Non è una novità che Marte sia visibile dalla Terra. Ma durante il mese di ottobre, il secondo pianeta più piccolo del sistema solare raggiungerà il suo punto più alto nel cielo ogni giorno intorno a mezzanotte – apparirà ogni notte nel cielo orientale e brillerà a ovest all’alba.

Marte si trova attualmente appena a nord dell’equatore celeste, il che significa che è quasi perfettamente posizionato per essere visto da entrambi gli emisferi. Inoltre, si trova in una regione del cielo che non ha stelle luminose, il che lo renderà inconfondibile.

Questo periodo di ottima visibilità coincide con un evento chiamato “Opposizione a Marte“, che si verifica ogni due anni, quando la Terra si trova tra Marte e il Sole.

Secondo la NASA , questo evento avrà luogo martedì 13 ottobre, quando i tre corpi celesti saranno perfettamente allineati. Visto dalla Terra, Marte apparirà in una posizione completamente opposta a quella del Sole , motivo per cui gli astronomi dicono che è in “opposizione”.

Marte né la Terra orbitano attorno al Sole in cerchi perfetti e nemmeno sullo stesso piano. Entrambi i pianeti hanno orbite ellittiche di forma ovale – la Terra impiega 365 giorni per completare un ritorno al Sole e Marte ha bisogno di 687 giorni -, il che significa che quando la Terra si avvicina al Sole, Marte si allontana da esso.

Questo mese, la sua vicinanza al Sole consentirà un’illuminazione quasi frontale del pianeta rosso, con la luce solare che renderà superiore il suo bellissimo bagliore rosso-arancio. I giorni intorno all’opposizione sono anche quelli in cui le orbite di Marte e della Terra sono più vicine l’una all’altra.

Il pianeta rosso si trovava a “soli” 62 milioni di chilometri dalla Terra, alle 15:18 del 6 ottobre. Nel 2003, il pianeta si è avvicinato più vicino alla Terra in 60.000 anni, raggiungendo una distanza di 56 milioni di chilometri, ma non sarà più così vicino al nostro pianeta fino al 2035.

In questo momento, il robot Perseverance della NASA sta volando nello spazio e atterrerà su Marte nel febbraio 2021. La missione Mars 2020 della NASA è una delle numerose missioni in rotta verso Marte, tra cui la sonda Hope degli Emirati Arabi Uniti e Tianwen -1 dalla Cina. La Perserverance è stata lanciata il 30 luglio, una tappa che ha permesso un viaggio più veloce tra la Terra e Marte.

 

Possibile vedere anche Giove e Saturno

Oltre a Marte, altri pianeti illumineranno il cielo durante questo mese. Non appena Marte scomparirà dalla nostra visuale, Giove sarà uno degli oggetti più luminosi nel cielo notturno e Saturno apparirà accanto ad esso.

Questo raro evento è dovuto alla congiunzione di Giove e Saturno, che avviene a causa della vicinanza tra i due pianeti giganti e si verifica il 21 dicembre, l’ultima volta 20 anni fa. Sebbene Giove oscurasse le stelle e Saturno emettesse un bagliore dorato, nel 2000 era difficile osservarli, a causa della loro vicinanza al Sole.