Epic Games Apple causa Fortnite
Epic Games Apple causa Fortnite

Sono oramai diverse settimane che Apple e Epic Games si fanno la guerra per via del ban di Fortnite. Se ben ricordate, infatti, il videogioco di Epic è stato rimosso dall’App Store dopo che la casa ha introdotto un metodo di pagamento alternativo a quello di Apple. L’azienda di videogiochi sostiene che quello di Cupertino sia un vero e proprio monopolio. A tal ragione, infatti, ha deciso di farle causa.

Ovviamente, il colosso della mela morsicata ha risposto con una contro causa volta a manifestare la scorrettezza dell’azienda. Nelle scorse ore, è arrivata una brutta notizia per la casa di Fortnite. Il videogioco, per ora, non tornerà su App Store. Scopriamo il perché.

 

Fortnite non torna su App Store prima del 2021

Secondo il giudice Yvonne Gonzales Rogers, Epic Games, nel momento in cui ha introdotto il nuovo metodo di pagamento su Fortnite, era pienamente consapevole di violare la politica di Apple. E’ a ragione di ciò che la richiesta della casa di far reintrodurre Fortnite su App Store prima della causa definitiva è stata respinta. Il giudice ha confermato che Apple può continuare a mantenere il blocco al videogioco. Non può, però, bloccare l’account sviluppatore dell’azienda. Tale mossa, infatti, coinvolgerebbe non solo Epic Games ma anche altre case di videogiochi (ciò perché non potrebbe più fornire il motore grafico Unreal Engine).

La notizia è stata senz’altro un duro colpo per la casa del fenomeno videoludico. L’ultima speranza di una riammissione di Fortnite su App Store risiede nel processo definitivo fissato per il 3 maggio 2021. Prima di tale data, il titolo non ritornerà sui dispositivi Apple. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.