Elsa app pronuncia IA

Questa pandemia globale da Covid-19 ha non solo cambiato le nostre vite, le nostre abitudini, ma ha cambiato anche il nostro modo di apprendere e il mondo dell’istruzione. Ciò ha richiesto una maggior domanda di app e-learning.

Una di queste app, che oggi vi presentiamo si chiama Elsa, utilizza l’intelligenza artificiale per aiutare gli studenti non madrelingua ad avere un linguaggio fluido e una migliore pronuncia dell’inglese attraverso brevi lezioni.

 

Elsa, l’app che utilizza l’IA per aiutare il linguaggio e la pronuncia

Elsa è stata fondata nel 2015 per aiutare i non anglofoni a migliorare la loro pronuncia e la capacità di parlare in generale. Vu Van, CEO e metà del team fondatore, è una cittadina vietnamita che, nonostante parli correntemente l’inglese, ha faticato a farsi capire dopo essersi trasferito negli Stati Uniti per studiare e poi lavorare.

Ero molto brava in grammatica, lettura e scrittura, ma mi sono resa conto che le persone facevano fatica a capirmi perché avevo un accento molto forte e la mia pronuncia non era corretta“, ha detto Van, che vive a San Francisco ma viaggia molto. Elsa utilizza il riconoscimento vocale e l’intelligenza artificiale per valutare il parlato di un utente rispetto all’inglese americano standard assegnandogli un punteggio alla fine.

Ciò aiuta a tenere traccia dei loro progressi, mentre si concentra sulla pronuncia con una revisione dettagliata di come sta parlando un utente. Utilizza un modello freemium che garantisce agli utenti l’accesso completo a 1.000 corsi per circa 3-6 dollari al mese a seconda della lunghezza del pacchetto selezionato. Ciò va da un mese di accesso a 12 mesi. Nuovi contenuti vengono aggiunti ogni settimana.

 

Si punta  all’espansione

Il servizio ha utenti in più di 100 paesi, ma il Vietnam è il suo mercato principale, con due milioni di utenti paganti. In parte perché è il mercato interno di Van, Elsa ha raddoppiato il Vietnam con un team di vendita locale e pagamenti localizzati, inclusi bonifici bancari e portafogli locali. Si spera a breve di espandere il servizio in tutta l’Asia.

Si sta lavorando all’ampliamento di altre lingue e non solo dell’inglese. Al di là dell’espansione geografica, Elsa va anche dietro a scuole e aule. Già, in Vietnam, sta lavorando con una manciata di scuole che hanno aggiunto l’app al loro lavoro in classe. L’azienda consente alle scuole di caricare il proprio contenuto o curriculum specifico su Elsa per renderlo parte dei compiti o della valutazione di uno studente. Gli insegnanti possono vedere se uno studente ha completato i compiti orali e l’app valuta i loro sforzi.

Il modello per la spinta all’istruzione vede le scuole pagare una quota di licenza per studente, che secondo Van è sovvenzionata, mentre il caricamento dei loro contenuti è gratuito.

Ph. Credit: Elsa