suoni foreste

Sarà capitato a chiunque di avere quella voglia di fuggire dalla vita quotidiana di tutti i giorni, quella voglia di rifugiarsi nel silenzio della natura, immersi in una foresta mentre ci si riposa al suono del cinguettio degli uccelli o circondato dal fruscio delle foglie dei boschi. I suoni che circondano questi ecosistemi può trasformare una semplice passeggiata in una vera e propria esperienza acustica. Tuttavia spesso l’inquinamento acustico dell’uomo e il cambiamento climatico tende ad alterarne la natura. A questo proposito nasce Sounds of the Forest, un archivio audio gratuito dove sono preservate tutte le registrazioni digitali dei suoni di foreste in tutto il mondo.

L’archivio raccoglie file audio da sei continenti con l’Europa occidentale maggiormente rappresentata. La libreria è accessibile tramite la sua mappa interattiva o la pagina Soundcloud e permette agli utenti di utilizzarla per “ascoltare e creare”. Gli amanti della natura possono infatti contribuire con le proprie registrazioni, aiutando a riempire le molte aree rimanenti sulla mappa senza rappresentazioni. Il progetto incita infatti l’esplorazione di questi luoghi alla ricerca di nuovi suoni da inserire nel già vasto archivio. Il sito fornisce istruzioni specifiche su come caricare i file audio inviati.

 

Un raduno virtuale tra i suoni delle foreste

Sounds of the Forest è un’interessante iniziativa nata dall’annuale Timber Festival, un raduno internazionale nella foresta nazionale del Regno Unito. Quando la pandemia tuttavia ha affossato i piani per un Festival dal vivo, gli organizzatori hanno concepito i file audio come un modo per riunire il mondo in un raduno virtuale. Si sta anche cercando materiale per la festa del prossimo anno, in cui artisti selezionati risponderanno ai suoni raccolti, creando musica, audio, opere d’arte e molto altro.

Il Timber Festival 2021 si terrà nel corso della prossima estate, ma nel frattempo è possibile immergersi comodamente da casa nei suoni ristoratori delle foreste di tutto il mondo. Basta aprire la mappa sonora, fare clic su un file e chiudere gli occhi, al resto ci penserà la vostra immaginazione.

Foto di Free-Photos da Pixabay