Covid-19 ricovero

Sebbene non esista un buon sintomo di Covid-19, una nuova ricerca mostra sempre più che alcuni sintomi sono associati a risultati migliori rispetto ad altri. Uno studio recente ha rilevato che due gravi sintomi Covid-19 in particolare possono indicare una maggiore probabilità di ospedalizzazione tra coloro con casi di Long Covid, ma ad occhio nudo potrebbero non sembrare peggiori di altri. Questi sintomi sono febbre continua e perdita di appetito.

Il team di ricerca ha utilizzato un’app per raccogliere dati da oltre 4.100 pazienti con Covid-19 e ha scoperto che circa il 13% dei partecipanti ha sperimentato il Long Covid, una malattia prolungata della durata di almeno 28 giorni. Un altro paziente su 20 è stato malato per oltre otto settimane e uno su 50 è stato malato per oltre dodici settimane. Tra quei casi i pazienti che hanno manifestato cinque o più sintomi nel corso della prima settimana avevano maggiori probabilità di sperimentare casi estesi.

 

Covid-19, due sintomi potrebbe aggravare la malattia e portare ad un ricovero ospedaliero

Due sintomi si sono distinti come predittori precoci di complicanze, che alla fine hanno portato quei pazienti in modo sproporzionato all’ospedale. “Negli individui di lunga durata, febbre continua e pasti saltati erano forti predittori di una successiva visita in ospedale“, spiega lo studio. Ciò significa che tra i gruppi che hanno sofferto di Covid-19 più a lungo, le persone con questi due gravi sintomi sono state tra le più colpite.

Sebbene lo studio abbia messo in guardia contro la generalizzazione basata sulla loro analisi e quanto sia rapido a sottolineare i propri limiti, visto che i soggetti dello studio erano prevalentemente donne, questo potrebbe aiutare i medici identificano prima i casi gravi di Covid-19

Foto di mohamed Hassan da Pixabay