Covid-19 vacanze invernali

Poiché molte persone iniziano a pianificare le celebrazioni per le vacanze autunnali e invernali, il CDC offre le seguenti considerazioni per aiutare a proteggere le persone e le loro famiglie, amici e comunità dal Covid-19. È necessario valutare i livelli attuali di Covid-19 nella propria città per determinare se posticipare, annullare o limitare il numero di partecipanti.

Festeggiare virtualmente o con i membri della famiglia presenta un basso rischio di diffusione. Gli incontri di persona comportano diversi livelli di rischio. Gli organizzatori di eventi e i partecipanti dovrebbero considerare il rischio di diffusione del virus in base alla dimensione dell’evento e all’uso di strategie di mitigazione, come delineato nelle considerazioni per eventi e raduni.

 

Covid-19, come affrontare le vacanze invernali

Ci sono diversi fattori che contribuiscono al rischio di contrarre l’infezione o di infettare altri con il virus che causa il Covid-19 durante una celebrazione. In combinazione, questi fattori creeranno varie quantità di rischio, quindi è importante considerarli individualmente e insieme.

  • Livelli comunitari di Covid-19. Livelli più elevati di casi di Covid-19 e diffusione nella comunità nel luogo di raccolta, nonché da dove provengono i partecipanti, aumentano il rischio di infezione e si diffondono tra i partecipanti. La famiglia e gli amici dovrebbero considerare il numero e il tasso di casi nella loro comunità e nella comunità in cui intendono festeggiare quando valutano se ospitare o partecipare a una celebrazione delle vacanze. Informazioni sul numero di casi in un’area possono essere trovate sul sito web del dipartimento sanitario della zona.
  • Il luogo del raduno. I raduni al chiuso generalmente rappresentano un rischio maggiore di quelli all’aperto. Le riunioni al chiuso con scarsa ventilazione rappresentano un rischio maggiore rispetto a quelle con una buona ventilazione, come quelle con finestre o porte aperte.
  • La durata del raduno. I raduni che durano più a lungo rappresentano un rischio maggiore di quelli più brevi.
  • Il numero di persone alla riunione. Le riunioni con più persone rappresentano un rischio maggiore rispetto alle riunioni con meno persone. Si consiglia un numero specifico di partecipanti per le riunioni. La dimensione di un raduno festivo deve essere determinata in base alla capacità di ridurre o limitare il contatto tra i partecipanti, al rischio di diffusione tra i partecipanti e alle leggi, norme e regolamenti sulla salute e la sicurezza statali, locali, territoriali o tribali.
  • Luoghi da cui vengono i partecipanti. I raduni con partecipanti che viaggiano da luoghi diversi rappresentano un rischio maggiore rispetto ai raduni con partecipanti che vivono nella stessa area. Livelli più elevati di casi di Covid-19 e diffusione nella comunità nel luogo di raccolta o da dove provengono i partecipanti aumentano il rischio di infezione e si diffondono tra i partecipanti.
  • I comportamenti dei partecipanti prima del raduno. Gli incontri con i partecipanti che non aderiscono alla distanza sociale, l’uso di maschere, il lavaggio delle mani e altri comportamenti di prevenzione rappresentano un rischio maggiore rispetto agli incontri con i partecipanti che si stanno impegnando in questi comportamenti preventivi.
  • I comportamenti dei partecipanti durante l’incontro. Gli incontri con misure più preventive in atto, come indossare la maschera, allontanamento sociale e lavarsi le mani, rappresentano meno rischi rispetto alle riunioni in cui vengono attuate meno o nessuna misura preventiva.

Tutti questi avvertimenti ci mettono al sicuro da un possibile contagio da Covid-19. Cercare di rispettare questo ci permette di vivere anche le nostre festività, le nostre tradizioni con le giuste sicurezze.

Foto di pisauikan da Pixabay