WhatsApp migliora la cancellazione dei file

Tutte le GIF, le foto e i video casuali che le persone inviano attraverso WhatsApp potrebbero accumularsi e occupare una quantità eccessiva di memoria. Esaminarli tutti per eliminarli può essere lungo e noioso, perciò il nuovo sistema di utilizzo dell’archiviazione e di cancellazione dei file incontrerà di sicuro il favore degli utenti.

Il cambiamento introduce un paio di nuovi filtri, che riguardano in particolare la cancellazione dei file, e alcuni miglioramenti della facilità d’uso. Gli utenti che hanno già provato il nuovo design potranno accedere alle impostazioni dell’app, selezionare Utilizzo dati e archiviazione, quindi Utilizzo archiviazione. Se la memoria è troppo piena, WhatsApp aprirà anche una scheda di avviso toccabile nella scheda delle chat.

 

La cancellazione dei file sarà un gioco da ragazzi

Nella parte superiore dello schermo sono presenti un misuratore di memoria e due nuove bolle di filtraggio per i media: una per i file inoltrati più volte e una per quelli le cui dimensioni superano i 5MB. Gli utenti possono anche visualizzare l’anteprima di specifici file mentre navigano, ordinare i file in base alle dimensioni, selezionarli ed eliminarli in blocco. Potranno inoltre continuare a consultare i diversi thread delle chat scorrendo verso il basso.

Il nuovo strumento di WhatsApp raggruppa comodamente i file di grandi dimensioni inoltrati più volte, in modo da agevolare l’eliminazione collettiva. Per aiutare a prevenire le cancellazioni accidentali,  lo strumento mostra anche un’anteprima dei file. Naturalmente, è sempre possibile disattivare l’impostazione predefinita di WhatsApp per il salvataggio automatico dei file andando su Impostazioni e selezionando “Salva nel Rullino” o “Visibilità dei media”, a seconda del sistema operativo.

Se si preferisce mantenere attiva la funzione di salvataggio automatico e si desidera semplicemente cancellare i file di tanto in tanto, basta accedere al nuovo strumento andando su Impostazioni > Archiviazione e dati > Utilizzo archiviazione.

Ph. credits: Foto di Alfredo Rivera da Pixabay