squalo della groenlandia
Negli ultimi due minuti dell'ultima immersione della stagione di ricerca, abbiamo trovato il pesce più grande che abbiamo mai incontrato con il ROV, uno squalo della Groenlandia. Credito immagine: NOAA Ocean Explorer: NOAA Ship Okeanos Explorer: Northeast U.S.

Nelle gelide acque del Nord Atlantico, vive uno squalo davvero straordinario, capace di vivere nelle freddissime acque nordiche e dalla longevità da record. Per un esemplare di questa specie, una femmina, è stata eseguita la datazione al radiocarbonio con la quale i ricercatori hanno stabilito che lo squalo potrebbe avere dai 392 ai 512 anni.

 

Determinare l’età di uno squalo della Groenlandia

I ricercatori generalmente indagano sull’età di questa straordinaria specie di squalo analizzandone gli occhi. Il tessuto trasparente presente nella lente dell’occhio dello squalo della Groenlandia è metabolicamente inattivo, con strati nuovi che si aggiungono nel corso della sua vita, proprio come accade per gli anelli di un albero.

I ricercatori hanno analizzato il tessuto della lente di 28 squali femmina catturati nel Nord Atlantico, usando la datazione al radiocarbonio per misurare le quantità di un particolare isotopo di carbonio assorbito dalla parte più interna della lente.

Grazie a queste analisi sugli occhi i ricercatori hanno stabilito l’età dei due esemplari più grandi attorno ai 335-392 anni. Ma analizzando tutto il tessuto dello squalo sembrerebbe che la durata della vita di uno squalo della Groenlandia può variare tra 252 e 512 anni e l’età media si aggira attorno ai 390 anni. Questo squalo dunque è il più longevo al mondo.

 

Uno straordinario pesce tossico

Lo squalo della Groenlandia, Somniosus microcephalus è un grosso squalo originario delle acque attorno alle coste della Groenlandia e dell’Islanda. Si tratta dunque della specie di squalo che si spinge più a nord di qualsiasi altra. È inoltre una delle più grandi specie di squalo con dimensioni che arrivano, per gli esemplari più grandi, attorno ai 6,4 metri di lunghezza per un peso di circa 1000 kg, con alcuni esemplari che possono raggiungere anche i 7,3 metri.

Lo squalo della Groenlandia si nutre maggiormente di pesci, ma saltuariamente anche di foche. Nello stomaco di alcuni esemplari sono stati ritrovati persino dei resti di renne. Il suo corpo è infestato da copepodi parassiti, Ommatokoita elongata. Lo squalo della Groenlandia, dall’incredibile longevità, raggiunge la maturità sessuale intorno ai 150 anni.

Questo squalo presenta una tossina, l’ossido di trimetilammina, che, se digerita, si scinde in trimetilammina, una sostanza in grado di stordire. Ma gli inuit riescono a trattare la sua carne in modo da renderla commestibile bollendola con frequenti cambi d’acqua oppure seccandola e facendola fermentare per mesi, nella preparazione del Kæstur Hákarl. Per questa preparazione lo squalo viene seppellito nei terreni boreali e lasciato esposto a vari cicli di congelamento e scongelamento. Il Kæstur Hákarl è considerato una prelibatezza in Islanda e Groenlandia.

Ph. Credit: NOAA Office of Ocean Exploration and Research, Northeast U.S. Canyons Expedition 2013