Se da un lato tutta l’attenzione mediatica sta girando intorno alle presidenziali, negli Stati Uniti la pandemia è bella che ancora in corso. Il coronavirus sta galoppando a ritmi mai visti tanto che negli ultimi giorni sono stati raggiunti record mai visti, a livello di contagi giornalieri. Oltre 100.000 nuovi in appena 24 ore. I giorni peggiore della settimana peggiore di questi mesi.

Molti tra i cinquanta stati di cui è composta la federazione hanno registrato numeri record, come Colorado, Maine, Minnesota e altri. Tra i tanti spicca il Nebraska che, nonostante l’emergenza, non ha misure particolari atte a contenere il virus; per esempio, non c’è nessun ordine statale per quanto riguarda l’utilizzo di mascherine.

Le parole di un operatore sanitario del Kansas, Jenifer Phelps: “Quando vedo persone senza maschera, è quello che mi spezza il cuore. Quindi, quando lo vedo, la prima cosa nella mia mente è: ‘Bene, lo saremo, l’unità sarà probabilmente piena la prossima settimana.”

 

Coronavirus: la pandemia e gli Stati Uniti

Le parole ben più pesanti di Anthony Fauci, il massimo esperto nominato dalla Casa Bianca al fine di affrontare al meglio l’emergenza, esperto spesso neanche ascoltato: “Tutte le stelle sono allineate nel posto sbagliato mentre si entra nella stagione autunnale e invernale, con le persone che si riuniscono a casa in casa. Non potresti essere posizionato più male. Stiamo soffrendo moltissimo. Non è una buona situazione. Anche se Biden vincesse (fa riferimento alle presidenziali), abbiamo ancora diversi mesi di amministrazione Trump in cui l’epidemia è al suo peggio.”

Ph Credits: Link