windows 10 pannello di controllo

Dopo un lungo viaggio durato ben vent’anni, l’iconico Pannello di controllo sta lasciando man mano spazio ad una versione più moderna nell’app Impostazioni di Windows 10. Microsoft sta infatti rimuovendo il pannello e migrando tutti gli utenti verso una nuova posizione predefinita dove armeggiare e gestire le varie opzioni di sistema.

Microsoft ha spostato l’interfaccia utente del Pannello di controllo nel corso degli anni, cercando di spingere gli utenti verso l’app Impostazioni, ma il vecchio sistema ha una fedele base di utenti veterani che ancora lo prediligono. Tuttavia, in seguito al recente aggiornamento di Windows di ottobre 2020, la pagina del Pannello di controllo ora reindirizza gli utenti automaticamente all’app Impostazioni di Windows 10.

Secondo Windows Latest, Microsoft sta anche bloccando i collegamenti alle proprietà e le applicazioni di terze parti che avrebbero potuto essere utilizzate come soluzione alternativa per accedere alla pagina di sistema ormai cancellata.

 

Addio vecchio compagno di viaggio!

Questo non vuol dire che la nuova app Impostazioni non abbia fascino, con la sua funzionalità touch-friendly e un bel tema moderno, ma l’iconico Pannello di controllo rimarrà comunque nella storia. Un amico fedele e immutato che ci ha accompagnato nei tanti sviluppi di Windows nel corso degli anni.

È comprensibile che Microsoft desideri un’interfaccia più user-friendly per il futuro di Windows 10 e non ha senso mantenere la vecchia interfaccia utente. Dopotutto, il Pannello di controllo è vetusto e per chi non è cresciuto con Windows può diventare confuso. Come per tutte le cose, il vecchio lascia il posto al nuovo.

Ph. Credit: Windows Latest