Proteine degli insetti negli alimenti per animali domestici

Giovedì scorso, Nestlé ha pubblicato un comunicato in cui annunciava lo sviluppo di Purina Beyond Nature’s Protein, un alimento per animali domestici che utilizza proteine degli insetti, miglio e fave. Alla nuova linea di alimenti secchi per animali domestici, il cui lancio sul mercato è previsto in Svizzera a novembre, hanno lavorato veterinari e nutrizionisti di Purina; attualmente la linea comprende due ricette disponibili per cani e gatti.

 

Le proteine degli insetti e le alternative alla carne come innovativa fonte di energia

La prima ricetta si basa su pollo, fegato di maiale e miglio, mentre la seconda utilizza proteine di insetti, pollo e fave. Secondo il comunicato, le proteine degli insetti provengono da larve di mosca soldato nera, ingrediente già noto nell’alimentazione animale in Europa. Anche le fave e il miglio forniscono proteine, oltre a energia e fibre per favorire la digestione.

Gli esperti hanno sviluppato la nuova linea tenendo conto delle diverse esigenze nutrizionali e dei diversi gusti di cani e gatti. Bernard Meunier, CEO di Nestlé Purina Petcare EMENA, ha spiegato che l’uso di proteine degli insetti e piante è un ottimo modo per mantenere sani gli animali domestici e contribuire a proteggere il pianeta. Lo stesso Meunier, nel comunicato, aggiunge che il nuovo alimento secco Beyond Nature’s Protein Dry Pet food costituisce un’alternativa nutriente completa ai prodotti convenzionali per cani e gatti e, al tempo stesso, contribuisce a preservare le preziose risorse del pianeta diversificando le fonti proteiche.

Infine, lo studioso conclude spiegando che insieme al suo team è costantemente alla ricerca di modi per fornire nutrimento in modo sostenibile a lungo termine, mantenendo l’alimentazione di alta qualità di cui gli animali domestici hanno bisogno nel presente e nel futuro. Secondo CNN Business, anche altre marche di animali domestici hanno iniziato a utilizzare le proteine degli insetti per ridurre l’impiego di carne. Si tratta dunque di una tendenza in crescita che consentirà di aumentare il benessere degli animali e della Terra.

Ph. credits: Foto di Annette Meyer da Pixabay