Covid-19 diabete Africa

Sappiamo che gran parte dei sistemi sanitari in Africa sono in grado di gestire malattie trasmissibili come la malaria. Tuttavia poiché la regione dell’Africa subsahariana in particolare ha visto una classe media in crescita, ha anche visto un aumento delle malattie non trasmissibili tra cui malattie cardiache, pressione sanguigna, insufficienza renale e soprattutto diabete, che è cresciuto a un ritmo allarmante.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che quasi uno su cinque dei decessi per Covid-19 in Africa sono tra le persone con diabete. Finora in Africa sono registrati circa 46.626 decessi, un numero molto inferiore sia in termini assoluti che pro capite rispetto a quelli dell’Europa e delle Americhe.

 

Africa, la maggior causa di decessi per Covid-19 è il diabete

Sappiamo già ampiamente da vari studi che le persone con diabete hanno maggiori probabilità di risultare positivo al Covid-19. Il rischio di morte è di circa due volte superiore rispetto ai pazienti non diabetici. Sebbene i tassi di incidenza delle persone con diabete in Africa rimangano relativamente bassi, la tendenza del diabete nell’Africa subsahariana è stata fonte di preoccupazione poiché il carico di malattia è in aumento.

L’anno scorso circa il 60% di loro non era a conoscenza della loro condizione, la più alta di tutte le regioni. Tuttavia i numeri dovrebbero aumentare nel 2030 di quasi il 48% e del 143% nel 2045.

I risultati vengono pubblicati giorni prima della Giornata mondiale del diabete, celebrata ogni anno il 14 novembre. Il diabete è una delle principali cause di cecità, insufficienza renale, attacchi di cuore, ictus e amputazione degli arti inferiori. Con la diagnosi e il trattamento precoci, molti degli effetti dannosi possono essere ritardati o addirittura evitati.

Foto di Tesa Robbins da Pixabay