Covid-19 ipossia

Gli scienziati stanno ancora risolvendo i molti aspetti sconcertanti di come il nuovo Covid-19 attacca i polmoni e altre parti del corpo. Uno dei misteri più grandi e pericolosi per la vita è come il virus causi “ipossia silenziosa”, in cui i livelli di ossigeno nel corpo sono anormalmente bassi, che possono danneggiare gli organi vitali.

Ora, grazie a modelli informatici e confronti con dati reali dei pazienti, gli ingegneri biomedici hanno iniziato a risolvere il mistero. La capacità dell’ipossia di infliggere danni silenziosamente è il motivo per cui è stata coniata “silenziosa”. Nei pazienti affetti da Covid-19, si pensa che l’infezione danneggi prima i polmoni, rendendone alcune parti incapaci di funzionare correttamente.

 

Covid-19 porta all’ipossia silenziosa

Quei tessuti perdono ossigeno e smettono di funzionare, non infondendo più ossigeno al flusso sanguigno, causando ipossia silenziosa. Tuttavia fino ad ora non è stato chiaro come si verifica esattamente questo effetto domino. Per aiutare a capire cosa causa l’ipossia silenziosa, gli ingegneri biomedici hanno utilizzato la modellazione al computer per testare tre diversi scenari che aiutano a spiegare come e perché i polmoni smettono di fornire ossigeno al flusso sanguigno.

L’ipossia silenziosa è probabilmente causata da una combinazione di meccanismi biologici che possono verificarsi simultaneamente nei polmoni dei pazienti Covid-19. I ricercatori hanno esaminato come il Covid-19 influisce sulla capacità dei polmoni di dirigere il sangue. Normalmente, se le aree del polmone non raccolgono molto ossigeno a causa di danni da infezione, i vasi sanguigni si restringono in quelle aree.

Utilizzando un modello polmonare computazionale, hanno testato quella teoria, rivelando che affinché i livelli di ossigeno nel sangue scendessero ai livelli osservati nei pazienti Covid-19, il flusso sanguigno dovrebbe effettivamente essere molto più alto del normale nelle aree del polmoni che non possono più raccogliere ossigeno, contribuendo a bassi livelli di ossigeno in tutto il corpo.

 

Combinazione dei fattori

Complessivamente, i loro risultati suggeriscono che una combinazione di tutti e i fattori potrebbe essere responsabile dei casi gravi. Avendo una migliore comprensione di questi meccanismi sottostanti i medici possono fare scelte più informate utilizzando misure come la ventilazione e l’ossigeno supplementare.

Sono attualmente in fase di studio numerosi interventi, tra cui un intervento a bassa tecnologia chiamato posizionamento prono che capovolge i pazienti sullo stomaco, consentendo alla parte posteriore dei polmoni di aspirare più ossigeno.

Foto di cottonbro da Pexels