Diffusione del virus

Secondo uno studio pubblicato lo scorso 19 novembre sulla rivista a libero accesso PLOS Pathogens da parte di Nicola Müller e Tanja Stadler dell’ETH di Zurigo, e colleghi, le nuove conoscenze sulla trasmissione locale dell’influenza stagionale possono essere utili per combattere la diffusione del virus nelle città. Come dimostra l’attuale pandemia di SARS-CoV-2, le malattie respiratorie possono diffondersi rapidamente in tutto il mondo. Anche se può essere importante capire come le malattie si diffondono a livello globale, la diffusione locale è più spesso il principale motore di nuove infezioni da malattie respiratorie come la SARS-CoV-2 o l’influenza.

 

La diffusione del virus dell’influenza è ancora in gran parte misteriosa

Finora, complice la scarsa conoscenza dei principali fattori che determinano la diffusione locale della SARS-CoV-2, i governi di tutto il mondo hanno fatto ricorso a provvedimenti di chiusura delle attività per ridurre l’impatto del coronavirus. Analogamente, si conoscono ancora pochi dettagli sulla diffusione locale dell’influenza stagionale, anche se ogni anno colpisce una larga parte della popolazione globale.

In questo nuovo studio, i ricercatori hanno affrontato la questione raccogliendo campioni del virus dell’influenza e informazioni demografiche da 663 pazienti in cura presso due ospedali e diversi studi privati di Basilea, in Svizzera, durante la stagione influenzale 2016/2017. Le sequenze genetiche rivelano che le protagoniste della stagione influenzale sono state centinaia di introduzioni del virus in città. Alcune prove indicano che le dinamiche di trasmissione a Basilea possono essere associate alla temperatura. Inoltre, la maggior parte degli anziani ha contratto il virus tramite la propria rete di trasmissione.

Nella restante rete di trasmissione, ulteriori analisi indicano che i bambini in età scolare hanno probabilmente giocato un ruolo centrale nella diffusione locale dell’influenza rispetto ai bambini in età prescolare. Secondo gli autori, i risultati possono portare a interventi di salute pubblica più snelli ed efficienti per ridurre il grande onere sociale causato dall’influenza stagionale. Gli studiosi concludono che, visti il collegamento fra i singoli casi e le sequenze genetiche dei virus influenzali isolati a Basilea, la Svizzera mostra la ripetuta introduzione del virus in città da tutto il mondo in una sola stagione.

Ph. credits: Foto di Vuong Viet da Pixabay