Snapchat Spotlight
Snapchat Spotlight

Il social del fantasmino non si arresta. Dopo aver tentato varie mosse per convincere gli utenti ad utilizzarlo più assiduamente, ecco che arriva la svolta. Ispirandosi palesemente a TikTok, Snapchat ha deciso di introdurre Spotlight, il nuovo flusso di contenuti, in questo caso snap, di tutti i creator del mondo. Ecco come funziona.

Dopo l’arrivo delle storie di Instagram, è iniziato il lento declino di Snapchat. Negli anni, il social ha cercato di portare in campo diverse novità con la speranza di riaccendere gli animi dei suoi utenti, tuttavia, ancora nulla sembra aver avuto successo. Spotlight è l’ennesimo tentativo di rivalsa sulla concorrenza. Avrà effetto?

 

Snapchat: Spotlight presto in arrivo in Italia

L’azienda punta il tutto per tutto con Spotlight. Il funzionamento della novità è molto simile a quello di TikTok. Un flusso di contenuti pressoché illimitato viene proposto agli utenti tramite una specifica sezione. Per produrre un contenuto non è necessario avere un profilo pubblico. A comparire in primo piano, ovviamente, sono tutti i più gettonati snap dei content creator. Per invogliare l’utilizzo di Spotlight, la casa ha addirittura messo in palio un fondo di più di un milione di dollari da dispensare ai creatori che produrranno gli snap più influenti. Lo scopo, ovviamente, è quello di lanciare la feature nel miglior modo possibile.

Spotlight è stato già lanciato in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania e Francia. Nelle prossime settimane arriverà anche per altri paesi, Italia compresa. Come se la caverà? Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Ph. credit: Snapchat via YouTube