Covid-19 vaccino Moderna

L’ufficiale medico capo di Moderna, Tal Zaks, ha detto che la compagnia farmaceutica non ha dati per determinare se il loro vaccino contro il Covid-19 impedisce alle persone di diffondere l’agente patogeno mortale. In questi ultimi giorni sappiamo che il vaccino Moderna ha raggiunto un’efficacia del 94,5% nell’arresto di malattie gravi da Covid-19.

Le persone vaccinate possono ancora poter trasmettere il virus, anche se loro non contrarranno più l’agente patogeno. La prevenzione della trasmissione del virus non è stata presa in considerazione nelle sperimentazioni sui vaccini di Pfizer e Moderna. Al contrario l’azienda rivale AstraZeneca ha scoperto che il loro vaccino potrebbe impedire anche la trasmissione del virus.

 

Covid-19, il vaccino Moderna potrebbe non proteggere dalla trasmissione

Il signor Zaks ha detto: “I nostri risultati mostrano che questo vaccino può impedirti di essere malato, può impedirti di essere gravemente malato.Non dimostrano che questo vaccino possa impedirti di trasportare potenzialmente transitoriamente il virus e infettare altri”.

Il vaccino Moderna potrebbe non interrompere la trasmissione ad altre persone. I recenti studi di Moderna non hanno modo di dimostrare se un vaccino può impedire alle persone di infettare gli altri. Zak ha detto: “Quando inizieremo la distribuzione di questo vaccino non avremo dati concreti sufficienti per dimostrare che questo vaccino riduce la trasmissione.”

Tuttavia, in assenza di prove, è importante non modificare i comportamenti esclusivamente sulla base della vaccinazione. Le persone dovrebbero continuare a utilizzare metodi non medici come indossare maschere e allontanamento sociale per fermare la diffusione del Covid-19. Il vaccino Moderna impedisce al patogeno di connettersi ai recettori sulle cellule umane. Questa connessione consente quindi al virus di penetrare nelle cellule umane.

Poiché i virus non possono creare la propria energia, prendono il controllo del meccanismo di radice di una cellula e lo usano per aiutarli a replicarsi. Un virus non può replicarsi da solo, quindi in molti modi sono considerati non vivi. Questo è il motivo principale per cui un virus si attacca a un host poiché è l’unico modo per riprodursi.

Foto di fernando zhiminaicela da Pixabay