coronavirus-test-sangue-gravità-covid

Dal sangue si può scoprire molto sullo stato di salute di una persona e basandosi su questo principio, alcuni ricercatori hanno voluto ideare e sviluppare un test in grado di prevedere diversi aspetti in merito al Covid-19. Nel momento in cui una persona viene contagiata da questo coronavirus, un test del sangue sarà in grado di far capire ai dottori se ci sarà bisogno di cure più intensive, e in alcuni anche capire quanto sarà grave la malattia andando a capire se il paziente sopravvivrà.

Si tratta di una possibilità molto importante. Il test apparentemente funziona anche solo poco dopo la comparsa dei primi sintomi. Nella maggior parte della malattie, prima si capisce l’andamento che avrà, meglio si potrà curare il paziente. Inoltre, considerando quanto sono importanti i posti di terapia intensiva al momento, aiuterebbe i medici a prendere decisioni importanti come occupare uno di questi posti letto.

 

Coronavirus: un test del sangue per combattere meglio il Covid-19

Le parole di Markus Ralser, autore principale dello studio dietro questo test, un professore di biochimica: “Si scopre che questi pazienti hanno una risposta infiammatoria precoce all’infezione, che possiamo misurare nel sangue e usare. Ogni giorno conta con una malattia così grave e quelle persone che necessitano di cure intensive devono ottenerla il prima possibile perché questo aumenta notevolmente le loro possibilità di sopravvivenza”.

Per arrivare a questo risultato hanno analizzato 27 proteine presenti nel sangue di pazienti Covid-19. L’analisi proteomica ha permesso di scoprire informazioni importanti in anticipo come chi avrà bisogno della ventilazione artificiale, per esempio. Il prossimo passo per poter portare questo test negli ospedali e aspettare una convalida, un po’ come avviene per i vaccini.

Ph. credit: GHP News