Panasonic TMAX5

Panasonic TMAX5 è l’altoparlante perfetto per feste e party, un dispositivo molto potente, portabile ed in grado di soddisfare tutti gli utenti che al giorno d’oggi sono alla ricerca di un suono di buona qualità, un dettaglio abbastanza preciso e bassi corposi. Il prezzo, pari a 200 euro circa, ne facilita sicuramente l’acquisto anche da parte dei meno abbienti.

Esteticamente il terminale non si scosta dai dispositivi dello stesso tipo o categoria merceologica, è un “rettangolo” di colorazione nera, con dimensioni relativamente ridotte, parliamo di 250 x 475 x 265 millimetri, con peso complessivo di 6,5kg. Realizzato prevalentemente in plastica opaca (che non trattiene le ditate), presenta una griglia anteriore in metallo molto resistente; non essendo particolarmente grande, il Panasonic TMAX5 diventa ampiamente portabile grazie alla presenza di due comode maniglie appena sotto la parte anteriore, di una buona profondità complessiva.

Il terminale può essere utilizzato in due posizioni differenti, l’azienda ha infatti integrato piedini di appoggio per un posizionamento in orizzontale o in verticale. Non presentando una batteria integrata, nella parte posteriore trova posto la presa per l’alimentatore; superiormente, invece, è un’esplosione di pulsanti fisici che permetteranno di controllare la riproduzione, collegare nuovi dispositivi, attivare l’equalizzatore o di comandare l’illuminazione.

Proprio quest’ultima rappresenta uno dei plus estetici, infatti attorno al woofer centrale è stato posizionato un ring LED RGB (a colori per intenderci), controllabile direttamente dall’apposito pulsante. E’ molto bello da vedere, l’intensità dell’illuminazione Multicolor Edge non è regolabile, però si possono ottenere buoni giochi di luce in sincrono con la musica effettivamente riprodotta.

 

Hardware e specifiche tecniche

Il fulcro del Panasonic TMAX5 è rappresentato da un woofer centrale da 16 centimetri, affiancato da due tweeter da 5 centimetri, posizionati appunto ai lati dello stesso speaker di grandi dimensioni. Il woofer è alimentato da due amplificatori digitali, per una riproduzione nitida di tutte le frequenza, con potenza massima di 150 watt. Per fornire supporto anche nelle frequenze più basse, è stata integrata una porta bass reflex fisica e sintonizzata, il suo compito è di incanalarle, eliminando di fatto gli echi fastidiosi, e puntando alla loro amplificazione.

Il terminale non integra un microfono, ne presenta compatibilità con gli assistenti vocali, non potrà quindi essere utilizzato con funzioni di karaoke, ne come radio FM. La musica può essere solamente trasmessa, è da considerarsi assente una memoria interna su cui salvarla.

La trasmissione può avvenire in svariati modi, il più comodo ed utilizzato, consiste nel bluetooth 4.2, in tal modo il Panasonic TMAX5 risulta essere perfettamente compatibile con qualsiasi dispositivo che integri tale connettività. In alternativa, nella parte posteriore trova posto un ingresso jack da 3,5 millimetri (classico AUX), nonchè una porta USB di tipo A. Il terminale può essere, in conclusione, utilizzato con un qualsiasi dispositivo su cui è stata salvata musica da riprodurre.

Superiormente, nel tentativo di renderlo il più smart possibile, Panasonic ha deciso di integrare un pad per la ricarica wireless a massimo 10 watt. Non sarà una ricarica rapidissima, però è ammirabile la scelta di proporre una soluzione di questo tipo, permettendo difatti il posizionamento di tutti i device compatibili.

Il Panasonic TMAX5 è il compagno ideale per i party anche lontani da una presa a muro, può difatti funzionare ricevendo la corrente da una powerbank esterna, sfruttando la presa microUSB posizionata sempre nella parte posteriore. Questa dovrà garantire un’uscita da almeno 2A, anche se va segnalato che le performance saranno ridotte del 50% rispetto al funzionamento con alimentatore.

 

Funzionamento e qualità del suono

La riproduzione audio è complessivamente di buon livello, in linea con la fascia di prezzo in cui è stato effettivamente posizionato, per chiarezza però suddividiamo l’analisi in relazione alle frequenze.

bassi sono gestiti dalla bass reflex, ma anche dall’equalizzatore D.Bass attivabile tramite il pulsante nella parte superiore. La differenza si sente, ed è notevole, però complessivamente il Panasonic TMAX5 non raggiunge il livello di potenza tale da farlo apprezzare ancora di più. Le frequenze inferiori sono riprodotte, sono corpose, ma forse Panasonic si sarebbe potuto spingere ancora oltre, data la natura di dispositivo pensato per i party e le feste.

Le frequenze medie vengono riprodotte in maniera perfetta, hanno un buon dettaglio ed una discreta nitidezza. Non risultano essere particolarmente troncate, però a 200 euro non ci saremmo potuti aspettare qualcosa di differente.

Le frequenze alte non soffrono la natura del dispositivo, i due tweeter da 5 centimetri funzionano alla perfezione, riescono a riprodurle nitidamente, senza troncare o distorcere il suono. Il volume massimo è elevatissimo, se utilizzerete il Panasonic TMAX5 in casa non ne sfrutterete nemmeno la metà della potenza complessiva.

 

Panasonic TMAX5: conclusioni

In conclusione il Panasonic TMAX5 è un altoparlante relativamente economico, e di conseguenza l’utente che lo acquisterà non potrà pretendere una qualità sopraffina nella riproduzione del suono, dato il prezzo di 200 euro circa (ed i prodotti professionali hanno cifre decisamente più elevate).

Comodissima la possibilità di trasportarlo, le dimensioni ed il funzionamento tramite powerbank, un plus che andrà ad animare i vostri picnic, le feste in piscina o quant’altro. Di seguito potete visualizzare i punteggi riassuntivi e la nostra videorecensione completa.

 

Panasonic TMAX5

169 euro
8

Estetica e dimensioni

8.0/10

Funzionalità

9.0/10

Qualità audio

7.0/10

Prezzo

8.0/10

Pros

  • Portabilità e dimensioni in generale
  • Compatibile con bluetooth e jack da 3,5m
  • Ricarica wireless nella parte superiore
  • Illuminazione Multicolor Edge
  • Grande potenza

Cons

  • Assente il microfono
  • Bassi non così corposi quanto sperato
  • Assente la radio FM