youtube spotify

Quando pensiamo ai migliori servizi di musica in streaming, Spotify e Apple Music sono probabilmente i primi due che ci vengono in mente. Altri servizi che potrebbero venire in mente comprendono anche Pandora, Deezer e Amazon Prime Music. Nonostante tutto però YouTube e i suoi due miliardi di utenti attivi mensili surclassa tutta la concorrenza in termini di numeri e popolarità. Certo, stamo parlando di un servizio di video streaming, ma quando si parla di musica YouTube sovrasta Spotify e simili con numeri da capogiro.

Oggi, Spotify ha 320 milioni di clienti mensili, con 144 milioni di utenti che hanno sottoscritto uno dei piani premium del servizio. Spotify è disponibile in 92 mercati in tutto il mondo. Per metterlo in una certa prospettiva, il servizio musicale dedicato numero due al mondo, Apple Music, ha circa 72 milioni di abbonati. Ma se i numeri di Spotify sono impressionanti, i numeri di YouTube sono sbalorditivi.

 

YouTube, la dimora numero uno della musica

Se non contiamo le canzoni dei bambini come “video musicali”, sette dei 10 migliori video di YouTube di tutti i tempi sono video musicali. In realtà, quasi tutti i 100 migliori video di YouTube di tutti i tempi sono video musicali. I grandi artisti ormai non fanno più debuttare le loro ultime tracce su MTV, ora quell’onore è riservato a YouTube. D’altronde stiamo parlando del secondo sito web al mondo con oltre 30 milioni di utenti attivi giornalieri. Pensate che ogni giorno almeno 40 minuti di video vengono guardati dagli utenti tramite dispositivo mobile.

Stiamo dunque parlando di una grande realtà che trasporta il servizio di video streaming di diritto anche nel campo musicale. E se questo viene confrontato con i principali servizi di musica streaming come Spotify ecco che il divario si fa abissale. Discorso diverso invece va fatto per YouTube Music che non gode ancora della stessa popolarità di YouTube e se confrontato con altri servizi musicali rimane ancora acerbo.

D’altronde YouTube Music è un servizio alle prime armi che segue le orme dei ben più grandi Spotify e Apple Music. YouTube vero e proprio, tuttavia, è così avanti rispetto a qualsiasi altro servizio che, nonostante il suo focus sul video, rimarrà la destinazione numero uno per la musica sino al prossimo futuro.

Foto di Mizter_X94 da Pixabay