emergenza-centrale-nucleare-finlandia

Quest’oggi, giovedì 10 dicembre, in una centrale nucleare finlandese è nata un’emergenza definita grave dall’autorità finlandese per le radiazioni e la sicurezza nucleare, la Stuk. Per essere più precisi, si tratta di una grave interruzione operativa dovuto proprio a un arresto di emergenza avvenuto verso mezzogiorno. Il motivo dietro questa sistemo chiamato scram è dovuto alla rivelazione di alti livelli di razioni nell’impianto.

Nonostante questo, che potrebbe aprire a scenari abbastanza gravi, sempre l’autorità che sorveglia sull’impianto di Olkiluto, che si trova sulla costa occidentale, ha voluto sottolineare che non c’è stata nessuna fuoriuscita di radiazioni nell’ambiente circostante che quindi non è in pericolo, così come non lo sono gli animali e le persone ovviamente.

Il segnale di emergenza è stato lanciato alle 12:22, ma nelle ore successive hanno voluto abbassare il tutto a disturbo che sembra essere nato a causa di un isolamento delle principali linee vapore.

 

La centrale nucleare di Olkiluto

Ora sono diversi gli enti a livello europeo che sono in contatto con la sopracitata autorità per capire se effettivamente sta andando tutto bene. Il suddetto problema si è verificato al secondo dei quattro reattori della centrale nucleare; tra l’altro, un quinto è attualmente in fase di costruzione.

Non è la prima situazione di “emergenza” che questa centrale ha dovuto affrontare. Già a maggio infatti, il terzo reattore ha subito un altro incidente. In quel momento il reattore era in costruzione ed era già in ritardo sulla tabella di marcia. Detto questo però, sembra non ci siano mai stati pericoli realmente gravi.

Ph. credit: World Nuclear News