Pfizer vaccino

Le persone con una storia di reazioni allergiche significative non dovrebbero avere il vaccino Pfizer / BioNTech anti-Covid, dicono i regolatori. Ciò è arrivato dopo che due operatori del NHS hanno avuto reazioni allergiche martedì. Il consiglio si applica a coloro che hanno avuto reazioni a medicinali, alimenti o vaccini, ha affermato l’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari.

Le due persone hanno avuto una reazione poco dopo aver ricevuto il nuovo vaccino, hanno subito un trattamento e ora stanno bene entrambe. Si ritiene che abbiano avuto una reazione anafilattoide, che tende a comportare un’eruzione cutanea, mancanza di respiro e talvolta un calo della pressione sanguigna. Questo non è lo stesso dell’anafilassi che può essere fatale.

 

Covid-19, il vaccino Pfizer non dovrebbe essere somministrato a chi soffre di allergie

Entrambi i lavoratori del NHS hanno una storia di gravi allergie e portano con sé penne adrenaliniche. Il professor Stephen Powis, direttore medico del NHS in Inghilterra, ha detto che questo era “comune con i nuovi vaccini“, descrivendolo come misura precauzionale. Reazioni come questa sono rare, ma si verificano con altri vaccini, incluso il vaccino antinfluenzale annuale.

Diverse migliaia di persone sono state vaccinate martedì nelle cliniche ospedaliere il primo giorno del lancio nel Regno Unito del nuovo vaccino anti-Covid. Il fatto che sappiamo così presto di queste due reazioni allergiche e che il regolatore abbia agito su questo per emettere consigli precauzionali dimostra che questo sistema di monitoraggio sta funzionando bene.

Nessun farmaco efficace è privo di effetti collaterali, quindi è necessario bilanciare il rischio e il beneficio. Ricorda, una persona su mille nel Regno Unito è morta quest’anno dopo essere stata infettata dal Covid-19 e questa cifra aumenta ogni giorno. Due persone, su migliaia vaccinate, hanno avuto una reazione allergica dalla quale si sono riprese.

Tali reazioni possono verificarsi con qualsiasi vaccino e vengono trattate con farmaci come gli steroidi o l’adrenalina. Gli studi hanno riportato una possibile reazione allergica ogni mille persone immunizzate che potrebbe essere stata correlata al vaccino. L’MHRA ha fornito consigli mirati alle persone più a rischio, ma per la stragrande maggioranza delle persone questo non cambia nulla.

Foto di Willfried Wende da Pixabay