maya, profezia, calendario, fine del mondo

Al peggio non c’è mai fine, e questo 2020 ce lo ha ampiamente dimostrato, e sembra anche che i Maya avessero tentato di avvertirci che quest’anno sarebbe stato infausto, ma noi abbiamo sbagliato ad interpretare i loro segni sulla fine del mondo.

È da un po’ di tempo infatti, che in rete circola la notizia di un errore nell’interpretazione del famoso calendario Maya che nel 2012 ci fece tanto preoccupare, fissando la fine del mondo per il 21 dicembre di quell’anno.

 

Abbiamo calcolato male la data della fine del mondo: tutta colpa del calendario sbagliato

Per fortuna nel 2012 non accadde nulla ed il 22 dicembre il mondo era ancora al suo posto. Ma c’è chi è convinto che il pericolo non sia scampato e che l’interpretazione del calendario Maya sia da correggere, in quanto per determinare la data della fine del mondo, abbiamo utilizzato il nostro calendario sbagliato.

Per il conteggio infatti è stato utilizzato il calendario giuliano, calendario che non noi non utilizziamo più. Secondo alcuni infatti, i calcoli dovrebbero essere riadattati in base al calendario gregoriano, che sostituì quello giuliano nel Cinquecento e che ancora oggi utilizziamo, almeno in gran parte del mondo.

La spiegazione dell’errore tra 2012 e 2020 sarebbero quindi da imputarsi all’errore nella stesura del calendario gregoriano, introdotto nel 1582 al posto di quello giuliano, che ha di fatto alterato il conteggio. Aggiungendo i giorni persi in virtù dello sbaglio, 11 per ogni anno, si arriva così al 2020, invece che al 2012.

Alcuni presunti scienziati, tra cui un certo Paolo Tagaloguin, supportano la tesi affermando che “secondo il calendario giuliano, tecnicamente siamo adesso nel 2012. Usiamo il calendario gregoriano da 268 anni (dal 1752 al 2020). A 11 giorni all’anno, abbiamo perso 2948 giorni. E 2948 giorni divisi 365 (i giorni dell’anno) fa un totale di 8 anni. Seguendo questa teoria, il 21 giugno 2020 corrisponde al 21 dicembre 2012, una data che dovremmo conoscere”. Ma sembrerebbe anche che Tagaloguin, si sarebbe ormai cancellato da tutti i social network.

Soprattutto visto che anche questa nuova interpretazione della profezia del calendario Maya è stata disattesa. Facendo bene i conti infatti, La fine del mondo sarebbe dovuta essere il 21 giugno 2020, ma ormai siamo a dicembre!

Anche questa volta il mondo è salvo… Per quanto possa esserlo dopo che una pandemia e la conseguente crisi economica si sono abbattute sull’intera umanità.

Foto di Juan Francia da Pixabay