coronavirus-nuovo-ceppo-virus-inghilterra

Come sappiamo i virus tendono a mutare relativamente veloci e questo coronavirus non fa distinzione. Non è raro scoprire nuove mutazioni ogni mese, ma sono poche quelle che preoccupano e succede di solito quando si accumulano. È quello che sta capitando in alcune parti dell’Inghilterra dove è stato identificato un nuovo ceppo.

Apparentemente quest’ultimo si sta diffondendo abbastanza velocemente tra la popolazione e sono almeno 60 le autorità locali che hanno identificato contagi dovuti al ceppo in questione. È già stata informata l’Organizzazione Mondiale della Sanità e nel frattempo sono anche parti dei test approfonditi. Anche in questo le mutazioni del ceppo riguardano la proteina spike e per questo preoccupano in quanto è l’arma principale del virus che viene usata per attaccare le nostre cellule.

 

L’Inghilterra e il nuovo ceppo di coronavirus

Le parole di Chris Whitty, direttore medico del paese: “Al momento abbiamo identificato oltre 1.000 casi con questa variante prevalentemente nel sud dell’Inghilterra, sebbene i casi siano stati identificati in quasi 60 diverse aree di autorità locali. Non sappiamo fino a che punto ciò sia dovuto alla nuova variante, ma a prescindere dalla sua causa dobbiamo intraprendere un’azione rapida e decisiva che purtroppo è assolutamente essenziale per controllare questa malattia mortale mentre il vaccino è in fase di lancio.”

Ovviamente questa notizia può causare spavento, soprattutto in relazione al fatto che la distribuzione dei vaccini è appena iniziata, ma risulta difficile dire a cosa queste mutazioni potrebbero portare. L’ultimo ceppo che ha destato molta preoccupazione è stato quello dei visoni, ma alla fine non sembra essere successo molto all’uomo.

Ph. credit: Eurofins