microsoft-game-pass

Finalmente arrivano le feste di fine anno e con la situazione sanitaria attuale, avremo più tempo libero da passare principalmente davanti ad uno schermo. Ci sono le console di nuova generazione, come le roulette versione demo oltre a moltissime altre possibilità per divertirsi su Internet. Ma cosa porterà di nuovo il 2021 a livello di intrattenimento digitale? Le novità più importanti potrebbero arrivare da Microsoft che dopo il lancio della nuova linea Xbox Serie S e Serie X, vuole ulteriormente incrementare la propria posizione di mercato.

 

Il Game Pass oltre Xbox, oltre Windows

E’ piuttosto chiaro oramai che la filosofia di Microsoft per provare a diventare la società numero 1 in campo di intrattenimento digitale si basi sul Game Pass, il servizio di abbonamento con cui, tramite una sottoscrizione mensile non particolarmente esosa, i giocatori hanno a disposizione centinaia di titoli da giocare senza limiti sia su tutte le console Xbox che sui PC con sistema operativo Windows 10.

Come se già l’offerta fosse al di sopra della concorrenza, Microsoft ha aggiunto al suo pacchetto anche i giochi di Electronic Arts disponibili nel servizio di EA Play e nel 2021 allargherà ancora la possibilità di avere un numero di titoli sempre più elevato da giocare in cloud sui dispositivi mobile Android.

E con l’acquisizione clamorosa da parte di Microsoft del publisher Bethesda, proprietaria tra gli altri di marchi storici e amatissimi come DOOM, Elder Scrolls, Wolfenstein e moltissimi altri, le possibilità offerte da Game Pass non potranno che ulteriormente aumentare.

 

Il nuovo obiettivo: le Smart TV

Ma i progetti di conquista di fette di mercato da parte di Microsoft non si fermano e stando alle dichiarazioni di Phil Spencer, vicepresidente esecutivo di Gaming presso Microsoft e capo della divisione Xbox, non dovrebbe mancare molto che Game Pass diventi una app disponibile direttamente su Smart TV. Tramite il cloud appunto, i giochi disponibili nel servizio non avrebbero bisogno di alcun hardware come una console ma esattamente come capita già con Google Stadia, si potrebbero giocare con la sola necessità di un controller wireless bluetooth da collegare alla propria TV.

Si fa sempre più chiara dunque la strategia di Microsoft: per i giocatori “hardcore” ci sarà sempre una console hardware che ci propone i titoli del Game Pass con la migliore grafica a risoluzione di 4K e magari anche una fluidità a 60 fotogrammi al secondo. Per chi si accontenta non c’è bisogno di acquistare nessuna macchina da gioco e sarà semplicemente sufficiente sottoscrivere l’abbonamento di Xbox Game Pass e giocare all’istante.

 

Game Pass come il Netflix dei videogiochi

Il ruolo che inizialmente sembrava destinato al già citato servizio di Google Stadia, sembra dunque destinato invece ad Xbox Game Pass ovvero quello di Netflix dei videogiochi. Nessuno, neppure Sony, ad oggi è riuscito a parificare la proposta di Microsoft che per qualità e quantità di titoli disponibili nel Game Pass, ha indubbiamente il migliore rapporto qualità – prezzo attualmente sul mercato. Solo Game Pass infatti consente di avere i giochi realizzati dalle software house di proprietà Microsoft sin dal day one con produzioni di caratura strabiliante come Gears of War 5, Forza Horizon 4 e molti altri.

 

Halo Infinite la killer app definitiva per Game Pass?

In attesa di scoprire quando sarà realtà la app di Game Pass direttamente disponibile da Smart TV, per il 2021 c’è indubbiamente una certezza: l’uscita del terzo trimestre del nuovo anno di Halo Infinite, il nuovo attesissimo capitolo della saga fantascientifica con protagonista Master Chief.

Inizialmente previsto al day one di Xbox Serie X ed Xbox Serie S, il videogame è stato rinviato di circa un anno per una presentazione molto deludente lo scorso agosto: sotto il profilo grafico, il titolo necessitava assolutamente di un lifting, operazione già iniziata da mesi negli studios Microsoft.

Se Halo Infinite sarà limato al punto giusto e riporterà in auge la serie, allora potrebbe rilevarsi la killer app definitiva per il Game Pass e convincere magari ancora non ha acquistato una console o un PC di fascia alta per giocarla.

 

E se un giorno Game Pass arrivasse su Nintendo Switch e Playstation 5?

Microsoft per il Game Pass davvero non si pone limiti ed ha dichiarato in modo netto e palese che non avrebbe problemi ad immaginarsi di portare il suo servizio anche sulle console concorrenti ovvero Nintendo Switch e Playstation 5 ovviamente alle condizioni per cui l’operazione sia proficua per entrambe le parti.

Da tempo infatti Xbox ha sostanzialmente chiuso la “console war” per un approccio più “pacifico” con i concorrenti e poi su Nintendo Switch sono già arrivate ex esclusive del macrocosmo Microsoft.

Insomma, il 2021 potrebbe regalare davvero delle novità molto importanti e Microsoft sembra voler essere il fulcro di questi cambiamenti epocali nel modo di concepire l’intrattenimento digitale, in particolare per quanto riguarda il gaming.

Image by Pexels from Pixabay