Mammifero primitivo
Foto di Andrey Atuchin via CNN

I ricercatori hanno scoperto in Madagascar il fossile di un mammifero primitivo chiamato “bestia pazza”, vissuto ben 66 milioni di anni fa accanto a dinosauri e coccodrilli giganti, e diverso da qualsiasi altro mammifero mai conosciuto, vivo o estinto. Questo animaletto, delle dimensioni di un opossum, aveva un mix di strane caratteristiche che gli scienziati non avevano mai visto prima in un solo essere.

 

Il misterioso mammifero primitivo incuriosisce studiosi e pubblico

Il fenomeno mette in evidenza le stranezze che possono verificarsi quando l’evoluzione avviene in isolamento su isole come il Madagascar, che ospita altre specie che non si trovano in nessun altro posto al mondo. Un primo studio che descrive la scoperta della “bestia pazza” è apparso lo scorso aprile sulla rivista Nature. A quella pubblicazione ha fatto seguito un numero speciale della collana Society of Vertebrate Paleontology Memoir Series, uscito lo scorso venerdì.

Si tratta dello scheletro più completo e meglio conservato di un gondwanatheriano, ovvero un mammifero che viveva nell’antico supercontinente meridionale del Gondwana, oggi appartenente all’emisfero australe. I fossili dell’era mesozoica provenienti dal Gondwana, risalenti al periodo compreso tra i 65 milioni e i 252 milioni di anni fa, sono scarsi e comprendono soprattutto piccoli reperti quali un singolo cranio, frammenti di ossa della mandibola e denti.

Ma questo mammifero, che assomiglia un po’ a un tasso nella rappresentazione che un artista ne ha realizzato in base allo scheletro, è talmente ben conservato che comprende tessuto cartilagineo, piccole ossa e perfino la corta coda della creatura. I ricercatori l’hanno chiamato Adalatherium hui, un nome ibrido composto dalla parola malgascia che significa “pazzo” e dalla parola greca che significa “bestia”. Hui è un cenno al defunto Yaoming Hu, coautore di uno studio della Stony Brook University.

Essi ritengono che si tratti di un esemplare giovane, del peso di circa due chili e mezzo. In realtà, rispetto agli altri mammiferi che vivevano nel Gondwana all’epoca e che erano grandi come topi, era piuttosto grande. Questa curiosa creatura viveva tra dinosauri e antichi coccodrilli prima che l’impatto dell’asteroide, avvenuto alla fine del Cretaceo, ne causasse l’estinzione.