ho. Mobile logo ufficiale

Momenti intensi per tutti gli utenti ho. Mobile. A quanto pare, i dati di ben 2,5 milioni di clienti dell’operatore virtuale di Vodafone sono finiti in vendita sul dark web. A confermarlo, il profilo Twitter Bank Security Non c’è bisogno di dire che si è scatenato il panico online. Ciò che tutti gli interessati si chiedono è: “che bisogna fare ora?” Scopriamolo insieme.

Ebbene sì, diversi dati sensibili di tutti i clienti ho. mobile sono stati messi in vendita sul dark web. Tra i dati troviamo: nomi, cognomi, indirizzi, numeri di telefono, email, codici fiscali, codici Iccid, ecc. Per fortuna non sono presenti dati bancari e password. Tuttavia, ci sono alcuni rischi da non sottovalutare. Ecco quali.

 

ho. Mobile indaga sulla faccenda

La notizia ha alzato un polverone incredibile. ho. Mobile ha fatto sapere, tramite un comunicato stampa, di non essere al corrente di nessuna violazione dei suoi database. Per rendere il tutto più chiaro, la casa ha avviato delle indagini interne. Quale sarà il verdetto definitivo? Se tutto venisse confermato, i rischi per gli utenti sarebbero consistenti. I malintenzionati, ad esempio, potrebbero utilizzare i codici Iccid per clonare le SIM e ottenere dati sensibili come password di conti bancari, profili social, ecc.

Come già detto, l’azienda non ha ancora confermato ufficialmente il data breach. Al momento, quindi, i clienti non possono fare molto. Il consiglio, per stare sicuri, è quello di cambiare il numero di telefono come sistema di accesso per tutti i servizi importanti (conti correnti, social, e-commerce, ecc.). Una risposta alla faccenda arriverà molto presto. Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Ph. credit: ho-mobile.it