Covid-19 vaccino ReiThera

Allo Spallanzani si è conclusa la sperimentazione di fase 1 del vaccino tutto italiano contro il Covid-19. Il vaccino è stato prodotto da ReiTheira, una casa che si trova in un paese vicino la Capitale. Finora sembra aver superato tutti i dubbi tra cui la sicurezza, l’efficacia e quali effetti collaterali potessero presentarsi.

ReiTheira verrà somministrato in una singola dose e offre un’immunità del 92,5%. Non c’è stato nessun evento avverso nei 28 giorni successivi. L’unico effetto indesiderato, quello che si è presentato nel sito di iniezione, ma in tutti è rientrato senza necessità di interventi sanitari.

 

Covid-19, il vaccino ReiTheira è sicuro e ne servirà solo una dose

Comparando i dati con quelli degli altri due vaccini anti-Covid di Pfzer, già in Italia, e Moderna che sta completando la sua procedura all’Ema, quello italiano è esattamente in linea e ha la capacità di prevenire la malattia, almeno quella grave, è sostanzialmente sovrapponibile a Pfizer e Moderna.

Il vaccino induce anticorpi e dai dati preliminari protegge dall’infezione ed è ben tollerato. Questi studi serviranno a consolidare i dati della sicurezza. L’azienda farmaceutica intende sviluppare 100 milioni di dosi per anno e continua aggiungendo che il vaccino è stabile tra i due e gli otto gradi.

Il governo entrerà nel capitale dell’azienda per sostenere la Fase 2 e la Fase 3. Il che permetterà all’Italia di dipendere il meno possibile da altri stati e di raggiungere l’indipendenza sui vaccini. Il virus è rivestito dalla proteina spike e il vettore che utilizza il vaccino è l’adenovirus: il sistema immunitario lo riconoscerà e produrrà anticorpi, uccidendo le cellule infettate.

Foto di Polina Tankilevitch da Pexels