Come già e accaduto in passato, anche questa volta i Simpson potrebbero avere qualcosa da dire rispetto al nostro futuro, un futuro molto imminente. La fine del mondo per gli uomini gialli è infatti fissata al 20 gennaio prossimo, tra soli 10 giorni.

Dopo aver forse previsto l’arrivo di una pandemia dalla Cina e l’elezione di Trump come Presidente degli Stati Uniti, i Simpson potrebbero aver di nuovo qualcosa da dire sul nostro futuro.

In una nuova puntata andata in onda per il momento solo in America nel mese di novembre 2020, i Simpson affrontano infatti il tema del 2021 e delle nuove elezioni presidenziali che si sono appena tenute e che hanno portato alla vittoria di Biden, che il 20 gennaio dovrebbe insediarsi alla Casa Bianca, con la tradizionale cerimonia.

 

L’importanza della votazione

In questo speciale di Halloween, il quarto episodio della stagione 32, dal titolo Treehous of XXXI, l’introduzione del terrificante episodio narra il giorno delle elezioni presidenziali a Springfield. Homer è come al solito sulla sua amaca e in mano ha il giornale, quando arriva Marge e gli ricorda che deve andare a votare e quanto il suo voto sarà importante.

Anche il giornale lo esorta a farlo, Homer stava infatti leggendo l’oroscopo, ma sotto ogni segno la previsione è sempre la stessa: “Niente oroscopo. Vai a votare”. Sembrano dunque tutti concordi sull’importanza di queste elezioni. Homer decide quindi di recarsi alle urne.

Una volta in cabina non sa per chi votare e la piccola Lisa, con tanto di mascherina, così come Marge e gli altri personaggi in giallo, lo esorta a pensare a quanto avvenuto durante l’amministrazione Trump. Ed è così che sullo schermo inizia a scorrere l‘elenco di tutte le cose nefande accadute in questi ultimi 4 anni (diciamo che è chiaro quanto poco Groening abbia apprezzato l’operato di Trump).

Alla fine Homer si decide e vota, anche se non sappiamo per chi. Sembra dubbie che abbia assolto al suo importante compito. Ha dato ascolto a sua moglie, a sua figlia e all’oroscopo sul giornale. O forse no…

 

Per i Simpson il 20 gennaio sarà la fine del mondo

Alla fine si scopre infatti che Homer ha solo sognato di andare a votare. Si è infatti riaddormentato sull’amaca e se ne accorge solo quando, ormai a tarda sera, Marge lo sveglia facendogli notare che non è andato a votare.

Ma sarà poi così grave la mancata votazione di Homer? La risposta è nel fotogramma successivo in cui Homer si trova sul tetto della sua casa, mentre la città è distrutta e incendiata ed i 4 cavalieri dell’apocalisse (il quarto ha sul suo stendardo il titolo della puntata) passano nel cielo rosso e gonfio sopra la città.

E c’è anche una data per questa fine del mondo, il 20 gennaio 2021. Ovvero la data in cui Biden dovrebbe prendere il suo posto nella Casa Bianca. Si tratta solo di coincidenze? I Simpson sono davvero in grado di predire il futuro e quindi dobbiamo aspettarci la fine del mondo entro 10 giorni?

 

Una serie TV molto realistica

La cosa più probabile è comunque che molte cose che hanno avuto luogo negli episodi dei Simpson si siano verificate in quanto molto probabili. I Simpson rappresentano infatti uno spaccato molto realistico di quella che è l’America.

Anche questo episodio dunque, alla luce di quanto accaduto in questi ultimi mesi negli States, rappresenta ironicamente e drammaticamente, quella che è la realtà dei fatti negli Stati Uniti. E gli ultimi avvenimenti di Capitol Hill, non fanno altro che dimostrare quanto Groening conosca bene il suo paese.

Ph. Credit:
Immagine di copertina: Business People
Immagini articolo: MyCartoon.tv