twitch streamer bambino

Recentemente si è diffusa sul web una clip dello streamer Twitch Buckkerz che lo mostra mentre urla contro il proprio bambino per aver perso ad un videogioco online. Nella clip, Buckkerz sta giocando al gioco di football “Madden 21” con suo figlio in grembo. Dopo che il suo lancio in-game è stato intercettato, lo streamer impreca urlando di fronte la webcam mentre lancia e rompe il suo controller. Nel mentre il bambino comincia a piangere ed urlare durante la diretta e lo streamer mette il bambino su una sedia urlandogli in faccia “chiudi quella cazzo di bocca!”. La sua webcam poi si spegne e il flusso si interrompe.

Buckkerz è un piccolo streamer. Secondo TwitchTracker ha trasmesso in streaming giocando a “Madden 21” più volte alla settimana tra novembre e ottobre 2020 per meno di due ore ad un pubblico medio di circa cinque spettatori. Nel suo streaming del 21 gennaio uno di quei cinque spettatori è riuscito a catturare la clip e pubblicarla su Reddit.

La clip di 28 secondi ha guadagnato popolarità sul subreddit LiveStreamFails, dove ha rapidamente accumulato oltre 10.000 voti in meno di 24 ore. “Se i videogiochi ti fanno comportare in questo modo con la tua famiglia, i tuoi animali domestici o un fottuto controller… devi rivalutare la tua vita”, ha scritto un Redditor. “Quel povero bambino. Mi si è appena spezzato il cuore per quel bambino”, ha scritto un altro.

 

Twitch, comportamenti inaccettabili da padri inadeguati

Su Twitter, la clip è stata pubblicata dallo YouTuber Nicholas DeOrio, dove ha ottenuto oltre 160.000 visualizzazioni in 10 ore. Per un breve periodo, dopo che la clip è stata pubblicata su Reddit, Buckkerz ha cambiato il nome del suo canale Twitch in “Imsorry1234556” prima che il canale venisse messo offline. Non è chiaro se l’account sia stato rimosso dallo streamer o se sia stato bandito da Twitch.

Quando il contraccolpo ha iniziato a farsi sentire, Buckkerz si è affrettato a eliminare i suoi numerosi account di social media tra cui Facebook, Instagram, Twitter e YouTube. Il suo account Bukkerzgaming ormai defunto vanta la seguente descrizione, “Vivere sobrio, essere un buon padre e marito è la mia missione nella vita”. Un motto che non combacia molto con le sue ultime azioni.

Sfortunatamente, gli streamer su Twitch hanno mostrato comportamenti simili in precedenza. Nel 2018, lo streamer australiano Luke “mrDeadMoth” Munday ha aggredito la sua fidanzata incinta durante una diretta mentre stava cercando di allontanarlo da una partita di Fortnite. Un anno dopo, è stato accusato di aggressione ed è stato condannato a un ordine di correzione della comunità di 14 mesi. Nel 2019, uno streamer che si chiama TTV_MajesticUnicorn è stato ripreso dalla telecamera mentre mordeva e picchiava il figlio neonato. Buckkerz al momento non ha ancora rilasciato nessun commento riguardo la sua situazione.

Ph. Credit: Reddit