WhatsApp icona
WhatsApp

La concorrenza corre veloce e WhatsApp lo sa molto bene. É a ragione di ciò che, nelle ultime settimane, l‘azienda si è impegnata al massimo per presentare novità sempre fresche all’interno della sua app di messaggistica. La chicca dell’ultimo aggiornamento è la feature “leggi dopo“. In cosa consiste e perché può essere utile agli utenti? Andiamo a scoprirlo insieme.

Se fino a qualche tempo fa, WhatsApp veniva vista come un’app scarna a causa della poca personalizzazione delle chat, ora è tutto l’opposto. Dopo aver introdotto la possibilità di silenziare le chat per sempre e i messaggi effimeri, ecco che arriva anche la funzione “leggi dopo”. Stiamo parlando di un qualcosa che permette agli utenti di prendersi un pausa dalle chat meno importanti. Ecco come funziona.

 

WhatsApp: “leggi dopo” alleggerisce le giornate

La funzione “leggi dopo” va a sostituire le “chat archiviate”. La feature permette di mettere in stand-by tutte le chat che per l’utente non sono importanti in quel momento. I nuovi messaggi da tali conversazioni arrivano normalmente, ma non saranno mostrati a meno che l’utente non decida di “riattivarle”. Tutte le chat etichettate come “leggi dopo” vengono raggruppate all’interno di una lista specifica accessibile in cima all’elenco delle chat “regolari” (allo stesso modo delle chat archiviate).

Grazie alla nuova funzione, quindi, gli utenti potranno finalmente prendersi un break da tutte quelle chat che ritengono pesanti o fastidiose. Basta solo un click per riportare le chat nell’elenco principale e leggere tutti i messaggi arretrati. Ricordiamo che la funzione “leggi dopo” è appena stata lanciata con un aggiornamento specifico per iOS e Android. Nei prossimi giorni dovrebbe essere disponibile per tutti gli utenti. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.

Ph. credit: arivera via Pixabay