WhatsApp logo ufficiale
WhatsApp logo ufficiale

Un’indagine svolta dai ricercatori di Citizen Lab in collaborazione con Motherboard ha portato, nelle scorse ore, alla scoperta di una nuova truffa a tema WhatsApp. Le vittime, questa volta, sono i possessori di dispositivi iOS. In cosa consiste? Andiamo a scoprirlo insieme.

Le truffe riguardanti WhatsApp sono all’ordine del giorno. I malintenzionati sfruttano spesso la notorietà dell’app di Facebook per tranne in inganno gli utenti. La truffa scovata da Citizen Lab ha messo a rischio i dati degli utenti iOS. La cosa curiosa? Le origini sono Italiane! Ecco tutti i dettagli.

 

WhatsApp: la truffa italiana che mette a rischio i dati degli utenti iOS

La truffa di cui parliamo oggi è incentrata tutta sul phishing. Gli hacker, infatti, hanno utilizzato un sito falso per far scaricare, ad utenti iOS, un’app WhatsApp tutt’altro che sicura. Cliccando su scarica, infatti, gli utenti hanno installato un profilo di configurazione MDM sul loro iPhone. Tramite questo, gli hacker hanno avuto accesso a diversi dati degli utenti. Citizen Lab ha scoperto che l’attacco è stato messo in campo da una nota azienda italiana, Cy4Gate. L’idea è che questa avesse creato il tutto per proporlo ad utenti mirati.

WhatsApp ha fatto sapere, tramite un portavoce, che non richiederà mai ai suoi utenti di installare profili MDM sui propri dispositivi. Inoltre, ha incitato tutti ad affidarsi ai canali ufficiali per il download dell’app. Ricordiamo, inoltre, che negli scorsi giorni, Apple ha rilasciato un importante aggiornamento di sicurezza per iPhone e iPad. Trovate tutti i dettagli a riguardo in questo articolo dedicato. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.

Ph. credit: WhatsApp.com