Covid-19 vaccino

Un vaccino Covid-19 non fornisce una protezione completa o immediata, il che significa che è ancora possibile essere infettati e risultare positivi al virus. Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, occorrono da pochi giorni a poche settimane perché il vaccino funzioni. Potremmo essere positivi prima che il vaccino si attivi.

La prima dose può fornire una certa protezione, ma a questo punto non abbiamo dati per dimostrarlo. Per il vaccino Pfizer, per esempio, l’efficacia inizia dopo 14 giorni dopo la prima dose, ma a questo punto i dati non sono cosi certi. Potremmo risultare positivi dopo essere stati vaccinati poiché il vaccino non è efficace al 100%.

 

Covid-19, si può risultare positivi anche dopo il vaccino

I due vaccini autorizzati sono altamente efficaci ma non forniscono una protezione totale. Il vaccino Pfizer era efficace al 95% nel prevenire la malattia negli studi clinici dopo che le persone avevano ricevuto due dosi. Il vaccino Moderna è stato efficace al 94% nel prevenire la malattia nelle persone che hanno ricevuto due dosi negli studi clinici.

La vaccinazione previene le malattie, ma non è ancora chiaro se o quanto il vaccino prevenga tutte le infezioni. Per quanto abbiamo visto, questi vaccini stanno davvero rivoluzionando la prevenzione delle malattie e persino la gravità delle malattie. I produttori di vaccini stanno ancora studiando se i vaccini impediscono alle persone di ammalarsi davvero o se proteggono completamente dalle infezioni.

Per chi è asintomatico potrebbe comunque risultare positivi al Covid-19 e trasmettere il virus a chi sta a contatto. Ecco perché anche i vaccinati dovranno comunque indossare maschere. Una persona potrebbe essere un portatore asintomatico e avere il virus nelle sue vie nasali, quindi quando respira, parla o starnutisce potrebbe comunque trasmettere il nuovo coronavirus ad altri.

 

I vaccini non sono retroattivi

I vaccini non funzionano retroattivamente. Potremmo risultare positivi perché infettati prima di ricevere il vaccino e semplicemente non si sapeva ancora. Lo studio ha rilevato che 22 operatori sanitari vaccinati su 4.081 sono risultati positivi al Covid-19 dopo aver ricevuto la prima dose. Uno degli autori dello studio ha detto che era chiaro che alcuni dei lavoratori risultati positivi erano stati effettivamente infettati da Covid prima di ricevere la prima dose.

I dati preliminari di laboratorio mostrano che i vaccini dovrebbero fornire protezione e i leader della sanità pubblica vogliono vaccinare il maggior numero di persone il più rapidamente possibile per limitare le opportunità che il virus ha di mutare. È possibile che tra un anno si riceva un vaccino antinfluenzale e un richiamo di aggiornamento del vaccino Covid nell’altro. Dovremo adattarci a ciò che sta facendo questo virus. E abbiamo la capacità di stare al passo con il virus e persino di anticiparlo.

Foto di hakan german da Pixabay