Covid-19 maschera diffusione
Foto di Polina Tankilevitch da Pexels

L’uso corretto e coerente della maschera è un passaggio fondamentale che tutti possono intraprendere per ridurre la diffusione del Covid-19. Le maschere funzionano meglio quando tutti le indossano, ma non tutte le maschere forniscono la stessa protezione. Sebbene le raccomandazioni non siano un enorme allontanamento dalle linee guida precedenti, sono più specifiche.

Un adattamento adeguato è fondamentale. Il CDC raccomanda in particolare di assicurarsi che la maschera si adatti perfettamente al nostro viso per proteggere noi e gli altri dall’esposizione a goccioline respiratorie che potrebbero infettarci soprattutto quando nuove varianti più contagiose del virus circolano in tutto il paese. Ciò sottolinea l’importanza di un buon adattamento per massimizzare le prestazioni della maschera. Esistono diversi modi semplici per ottenere una migliore vestibilità delle maschere per rallentare in modo più efficace la diffusione di Covid-19.

 

Covid-19, adeguare la maschera per una minore diffusione

Il CDC ha condotto esperimenti per valutare due modi per migliorare l’adattamento delle maschere per procedure mediche: applicare una maschera di stoffa su una maschera per procedure mediche e annodare i cappi per le orecchie di una maschera per procedure mediche, quindi piegare e appiattire il materiale extra vicino al viso. Ciascuna modifica migliora sostanzialmente il controllo della sorgente e riduce l’esposizione.

Il primo esperimento ha valutato in che modo le varie combinazioni di maschere riducessero la quantità di particelle emesse durante un colpo di tosse in termini di efficienza di raccolta. Un simulacro di testa elastomerico flessibile è stato usato per simulare come una persona tosse da aerosol producono da un boccaglio. È stata valutata l’efficacia delle seguenti configurazioni della maschera per bloccare questi aerosol: una maschera per procedure mediche a tre strati da sola, una maschera di cotone a tre strati da sola e la maschera in tessuto a tre strati che copre la maschera per procedure mediche a tre strati.

 

Due modi efficaci

Il secondo esperimento ha valutato l’efficacia delle due modifiche alle maschere per procedure mediche che riducono l’esposizione agli aerosol emessi durante un periodo di respirazione. Sono state valutate dieci combinazioni di maschere, utilizzando varie configurazioni di nessuna maschera, doppie maschere e maschere per procedure mediche non annodate o annodate e nascoste. I risultati del primo esperimento hanno dimostrato che la sola maschera della procedura medica non annodata iniziava a evidenziare il 56,1% delle particelle da una tosse simulata.

La maschera in tessuto inizia a evidenziare il 51,4%. La combinazione della maschera in tessuto che copre la maschera per procedure mediche evidenzia l’85,4% delle particelle di tosse. La maschera per procedure mediche annodata e rimboccata evidenzia al 77,0%. La riduzione dell’esposizione per inalazione simulata osservata per la maschera per procedure mediche in questo rapporto è stata inferiore alle riduzioni riportate in studi su altre maschere per procedure mediche che sono state valutate in condizioni sperimentali simili.

È anche importante essere consapevoli di come si sente la maschera sul viso. Prendiamoci il tempo quando la indossiamo: questo è il momento critico poiché non dovremmo preoccuparci della maschera una volta che è sul viso. Dobbiamo provare questi test a casa per assicurarci che la vestibilità sia all’altezza.

 

Eseguire la scansione per gli spazi laterali

Questo può essere un problema per le persone che hanno profili facciali più piccoli. Di nuovo, la maschera dovrebbe essere saldamente posizionata sul ponte del naso, sui lati delle guance e sotto il mento. Se riesciamo a mettere un dito ai lati della maschera, non è abbastanza stretto. Per eliminare gli spazi vuoti, iniziaamo con le mani appena lavate. Quindi, pieghiamo la maschera a metà, facciamo un nodo in ciascun anello dell’orecchio il più vicino possibile all’angolo della maschera, quindi rimbocchiamo i lati.

 

Prestare attenzione al flusso d’aria

L’aria all’interno della maschera dovrebbe essere calda contro la pelle. Se sentiamo correnti d’aria più fresche, ci sono delle lacune nella maschera o non abbiamo abbastanza strati nella maschera per fornire una filtrazione adeguata. Se abbiamo già curato gli spazi sui lati della maschera prendiamo in considerazione il doppio mascheramento, soprattutto se ci troviamo all’interno di un’area ad alto rischio, come su un autobus pubblico affollato.

Il CDC raccomanda specificamente di indossare una maschera facciale in tessuto sopra una maschera chirurgica usa e getta, consentendo alla maschera inferiore di agire come una sorta di filtro. È importante ricordare che dovremmo sempre essere in grado di vedere e respirare liberamente quando indossiamo due maschere facciali.

 

Provare il “test dell’olfatto “

È un test comune che viene eseguito con i respiratori N95 per assicurarsi che si adattino correttamente. Ai portatori viene chiesto se sentono odore di qualcosa mentre usano la maschera. È improbabile che una maschera facciale in tessuto blocchi completamente la capacità di annusare le cose quando la indossiamo, ma avremo un senso dell’olfatto inumidito. Possiamo sperimentare annusando un profumo forte, come un limone o un’arancia, a distanza di un braccio prima di indossare la maschera. Quindi, annusiamo di nuovo quando la indossiamo. Il profumo dovrebbe essere almeno meno potente se la maschera ha abbastanza strati e si adatta perfettamente al naso e alla bocca.

 

Controllare gli occhiali

Se indossiamo gli occhiali, le lenti appannate sono un indicatore che non abbiamo una buona vestibilità intorno al naso. Se non abbiamo occhiali da vista a casa, anche gli occhiali da sole possono funzionare per questo test. Mettiamo semplicemente la maschera, respiriamo e controlliamo se gli occhiali si appannano. Se gli occhiali sono appannati, regoliamo saldamente il filo del naso sul ponte del naso e stringiamo le cinghie per assicurarci che non ci siano spazi vuoti nella maschera tra le guance e gli occhi.

Il CDC dice che possiamo anche provare a utilizzare un dispositivo di montaggio della maschera, un dispositivo solido o in silicone indossato sopra la maschera per evitare che l’aria fuoriesca dai bordi. Questi dovrebbero avvolgere l’ esterno della maschera, non adattarsi all’interno come le staffe della maschera, che gli esperti al momento non raccomandano.