Sonno, perché respiriamo così forte e rumorosamente quando dormiamo?

Il sonno è un'attività estremamente importante ed allo stesso tempo rilassante, ma può causare anche rumori molto forti e fastidiosi

sonno respiro
Foto di Claudio_Scott da Pixabay

Dormire è fondamentale per l’organismo, per far riposare il cervello ed i muscoli, recuperando le energie necessarie per il giorno successivo. Durante il sonno più tranquillo, però, alcune persone russano in modo odioso, rovinando le possibilità di dormire per chiunque condivida la propria camera da letto. Ma anche quelli che non russano respirano più forte quando si addormentano rispetto a quando sono svegli. Perché le persone respirano così forte quando dormono? Proviamo a scoprirlo di seguito.

 

Il sonno ed il forte respiro

“Il suono emesso quando respiri, sia sveglio che addormentato, è causato dalla vibrazione dell’aria che si muove attraverso il tubo di respirazione”, ha affermato il dottor Timothy Morgenthaler, pneumologo e specialista in medicina del sonno presso la Mayo Clinic in Minnesota. “Il volume dei suoni respiratori dipende da quanto è stretto il tubo respiratorio e dalla velocità con cui l’aria viaggia attraverso di esso. Puoi quasi vederlo come uno strumento musicale”, ha detto.

Quando inspiriamo, il rapido movimento dell’aria che fluisce nelle vie aeree superiori  diminuisce la pressione nell’intero tratto respiratorio, noto anche come vie aeree. Questo cambiamento di pressione può far collassare le vie aeree superiori che ostruiscono la respirazione. Un riflesso nelle vie aeree superiori impedisce questo collasso e mantiene i tubi aperti quando sei sveglio. “Poiché è aperto, il flusso attraverso quelle vie aeree non è turbolento, quindi l’aria si muove senza molto rumore”, ha detto Morgenthaler. Ma quando dormi, quel riflesso non è così forte. Le vie aeree superiori tendono a collassare parzialmente e la respirazione diventa più rumorosa.

Il sonno, specialmente durante il movimento rapido degli occhi (REM), porta anche a un abbassamento del tono muscolare intorno alle vie aeree. In altre parole, i muscoli che supportano le vie aeree si rilassano, permettendo al tubo di respirazione di restringersi. Quando le vie aeree si restringono, la velocità dell’aria che le attraversa aumenta. L’aria vibra di più e crea più suono, purtroppo spesso molto fastidioso.