TP-LInk Tapo

TP-Link Tapo rappresenta una serie di prodotti economici, tramite i quali l’utente potrà rendere smart la propria abitazione, senza avere la necessità di installare alcun tipo di hub o centro di collegamento degli stessi alla rete internet. La caratteristica principale, che lo differenzia ad esempio dalle Philips Hue, è proprio questa; il cliente potrà decidere di acquistare uno o più prodotti, senza dover incappare in costi aggiuntivi per il collegamento e l’accesso tramite WiFi.

La nostra prova si è articolata su 3 modelli differenti: Tapo L510E, una lampadina smart dimmerabile con sola temperatura colore 2700K, Tapo C200, la ip camera da interno, e Tapo P100, una presa smart. Tutti i suddetti sono compatibili con Google Assistant Amazon Alexa, in tal modo potranno essere inseriti direttamente nelle routine dei vari assistenti virtuali, rendendoli accessibili tramite comandi vocali. La connessione alla rete avviene tramite WiFi 802.11 b/g/n solo a 2.4GHz (non sono compatibili con i 5GHz), ed il controllo diretto dall’applicazione ufficiale.

 

Tapo L510E: la lampadina smart

Il primo prodotto analizzato è la TP-Link Tapo L510E, una delle tante lampadine smart afferenti alla serie in oggetto; presenta attacco E27 (quello “grande”, per intenderci), essendo LED ha un consumo ridotto pari a soli 8,7 watt, con un equivalente di 60 watt, ed accensione istantanea.

Il modello da noi recensito viene commercializzato a circa 9,99 euro, ma è la versione base, ovvero non può essere variato il “calore” della luce bianca, fermo a 2700K (la classica luce bianca calda), potrà essere solamente dimmerata (ovvero variata l’intensità luminosa). Il massimo raggiunto è pari a 806 lumens, una luce abbastanza forte, ma che non riesce ad illuminare perfettamente ambienti particolarmente grandi.

Dall’applicazione sarà possibile solamente scegliere l’intensità luminosa, la modalità assenza (quindi impostare un’accensione/spegnimento programmata per far “sembrare” che ci sia qualcuno a casa), programmare l’accensione/spegnimento a determinati orari o giorni della settimana e pochissimo altro. Gli unici preset impostabili riguardano l’intensità luminosa da raggiungere; interessante la possibilità di capire quante ore è rimasta accesa, e quanta corrente abbiamo consumato/risparmiato, fino a 30 giorni precedenti.

 

Tapo P100: la presa smart Wi-Fi

La Tapo P100 è una presa smart WiFi che non introduce nulla di nuovo rispetto a quanto vediamo quotidianamente su Amazon. Presenta un prezzo di circa 9,99 euro, è realizzata interamente in plastica bianca opaca, ed ha dimensioni di 51 x 72 x 40 millimetri. Sulla superficie è posizionato un solo pulsante fisico, che gestirà l’accensione e lo spegnimento della stessa.

Il controllo completo lo abbiamo dall’applicazione, dalla quale l’utente può raggiungere funzioni molto simili al prodotto precedente, ovvero è possibile programmare l’accensione e lo spegnimento, suddividendole anche durante la settimana, lanciare un timer al termine del quale accenderla/spegnerla, impostare la modalità assenza e capire quante ore è rimasta accesa nel corso dell’ultimo mese. Naturalmente, come è logico che sia, sarà possibile accenderla o spegnerla.

Tapo C200: l’IP camera low cost

La Tapo C200 è la IP camera motorizzata classica, molto simile alle tante che abbiamo visto qui direttamente sul canale, realizzata interamente in plastica opaca di colorazione bianca, con dimensioni di 86,6 x 85 x 117,7 millimetri.

Il sensore permette una risoluzione massima in Full HD 15fps, con lunghezza focale di 4 millimetri e apertura F2.4, una resa complessivamente in linea con le aspettative, i colori sono ben tarati, forse leggermente saturi, mentre i dettagli sui bordi dei soggetti presentano alcune lacune, come anche la nitidezza complessiva.

Il passaggio alla modalità notturna è rapidissimo, bastano poco meno di 10 secondi per ottenerlo, e quest’ultima rientra in linea con la fascia di prezzo, permette una visione fino a 8 metri di distanza, con dettagli complessivamente sufficienti.

La rilevazione del movimento permette di individuare aree di attività e di regolare la sensibilità, in modo da evitare falsi positivi. Le notifiche vengono inviate davvero in pochissimi secondi, non sono molto dettagliate, ma sono precise e ben fatte. Peccato solamente non possano essere programmate, saranno sempre attive o bisognerà spegnerle fino a quando non si premerà nuovamente il pulsante.

Non esiste un servizio cloud a pagamento, l’unico modo per salvare i filmati sarà il posizionamento fisico di una microSD fino ad una dimensione massima di 128GB, oppure l’utilizzo di un NAS. Integrando un microfono bidirezionale, sarà possibile inviare messaggi vocali, sfruttando anche l’altoparlante integrato nella camera, oppure attivando una comunicazione “in contemporanea”. La qualità audio è di fascia bassa, anche se nulla di diverso da quanto siamo solitamente abituati a vedere.

Come indicato, è una camera motorizzata, la quale permetterà un pan di 360° ed un tilt di 114°, i movimenti sono silenziosi e fluidi, ottima la scelta di integrare anche la crociera automatica, in modo da coprire e controllare più area possibile. Per cercare di evitare situazioni sgradevoli, TP-Link ha pensato di integrare anche un allarme acustico luminoso, il suono non è troppo forte, però rappresenta una funzionalità in più assente su tanti altri modelli.

La modalità privacy è presente, però non può essere programmata, come nel caso delle notifiche, l’utente dovrà accenderla/spegnerla manualmente direttamente tramite l’applicazione. Grazie al protocollo RTSP, la TP-Link Tapo C200 può essere utilizzata come webcam, garantendo una qualità superiore alle tante componenti presenti sui notebook di ultima generazione.

 

TP-Link Tapo: conclusioni

Nell’utilizzo quotidiano dell’ecosistema TP-Link Tapo, ciò che mi ha stupito maggiormente è stata la semplicità di utilizzo, in pochissimi minuti è possibile collegare più dispositivi e controllarli dall’applicazione. Le uniche cose da sapere riguardano proprio la compatibilità con i soli 2.4GHz, nonché la non necessità di un hub specifico per il collegamento, quest’ultimo un pregio assoluto che dimostra quanto sia un ecosistema votato a “far risparmiare” il soggetto finale.

Le funzioni integrate nei prodotti da noi recensiti non sono premium, anche se riescono a garantire un’esperienza complessivamente soddisfacente, ciò che promettono lo fanno veramente bene. Se siete alla ricerca di dispositivi economici, per i quali non avete troppe pretese, che possano trasformare in smart la vostra abitazione, allora Tp-Link Tapo fa sicuramente al caso vostro.

Di seguito trovate la nostra videorecensione con i punteggi riassuntivi.

TP-Link Tapo

Da 9,99 euro
7.9

Design e Ergonomia

6.5/10

Semplicità d'uso

9.0/10

Funzioni generali

7.0/10

Applicazione ufficiale

8.0/10

Prezzo

9.0/10

Pros

  • Prezzo decisamente economico
  • Applicazione semplicissima e ben fatta
  • Non necessitano di un HUB
  • Collegamento rapido e alla portata di tutti
  • Tanti prodotti tra cui scegliere

Cons

  • Materiali di fascia bassa
  • Luminosità ridotta per la Tapo L510E
  • Non è possibile programmare notifiche e privacy su Tapo C200
  • Compatibile solo con 2.4GHz