Il passaporto sanitario è un qualcosa che alcuni paesi stanno ancora valutando di voler implementare. Tra questi c’è il Regno Unito visto che a livello di vaccinazione è a un buon livello. Un paese che invece si trova con una enorme copertura grazie all’inoculazione di questi trattamenti contro il Covid-19 è Israele che ha anche introdotto il green pass.

La metà della popolazione è vaccinata ed è iniziato il ritorno alla normalità con centri commerciali aperti, hotel e tanto altro. Metà rimane comunque metà e chi non è vaccinato non può girare liberamente e infatti in questi casi entra in gioco questo green pass.

Chi è stato vaccinato può presentare questa specie di passaporto sanitario per vedersi spalancare tutte le porte; esiste anche un app ufficiale del governo che dimostra la vaccinazione. È stato introdotto da una settimana e tra questo e l’alto numero di vaccinati i nuovi contagi sono crollati di praticamente il 100%.

 

Covid-19: la situazione vaccinale a livello mondiale

Ormai quasi tutti i paesi hanno iniziato il programma vaccinale. La maggior parte dei paesi dell’Unione Europea sta facendo affidamento a quelli approvati dall’EMA mentre gli altri si dividono tra il vaccino russo e quelli cinesi. Nella giornata di ieri è stato approvato negli Stati Uniti il primo vaccino mono dose, il secondo al mondo contando uno cinese.

L’approvazione in Europa dovrebbe arrivare verso metà marzo e subito dopo la società responsabile potrà spedire decine di milioni di dosi in poco tempo. In Italia è già previsto l’arrivo di diversi milioni che potranno dare un boost importante all’immunità, un salto che potrebbe effettivamente stravolgere il corso della pandemia di Covid-19, in senso positivo.

Ph. credit: The Guardian