Oppo non è un marchio familiare negli Stati Uniti, ma in Europa e in altri territori è molto rinomato tra gli acquirenti di dispositivi economici e di fascia media. La linea di punta Find dell’azienda (l’equivalente del Galaxy S) verrà presto aggiornata in un evento che si terrà tra un paio di settimane, tuttavia una recente fuga di notizie sta già rivelando praticamente tutte le informazioni sui nuovi smartphone in arrivo. La serie Find X3 sarà disponibile in tre varianti principali, proprio come l’anno scorso: l’ammiraglia Find X3 Pro, l’opzione di fascia media X3 Neo e quella a basso budget dal nome X3 Lite.

 

Find X3 Pro

Il papà della serie (in alto a sinistra dell’immagine qui sopra) presenterà un enorme schermo AMOLED 1440p da 6,7 ​​pollici con l’opzione per l’aggiornamento a 120 Hz, guidato da un processore Snapdragon 888 di prima qualità. Sul retro utilizza quattro diversi moduli della fotocamera: un grandangolo da 50 megapixel e un altro ultrawide da 50 megapixel, un obiettivo zoom periscopico da 13 MP e una microlente da 5 MP per dati fotografici supplementari. Lo smartphone può combinarli per funzioni ibride 5x e zoom digitale 20x, con una fotocamera frontale da 32 MP per l’avvio. Altre sottigliezze includono 12 GB di RAM, 256 GB di spazio di archiviazione, un lettore di impronte digitali sotto lo schermo, ricarica wireless, ricarica rapida da 65 watt e una classificazione IP68. La batteria è da 4500 mAh.

 

Find X3 Neo

Il Neo restringe leggermente lo schermo dal Pro, fino a 6,5 ​​pollici e una risoluzione di 1080p a 90Hz. Ha anche a che fare con un processore Snapdragon 865. Utilizza la stessa selfie cam, ma le fotocamere posteriori sono un po’ spostate: scambia uno dei sensori da 50 MP per un ultrawide da 16 MP e rilascia le microlenti per una fotocamera macro da 2 MP più comune. Inoltre, riduce la resistenza all’ingresso a IPx4. Stranamente, ha le stesse dimensioni della batteria del telefono più grande, ma perde l’opzione di ricarica wireless.

 

Find X3 Lite

Il Lite riduce ulteriormente lo schermo fino a 6,44 pollici, ma si aggrappa all’opzione 90Hz mentre si opta per il vecchio Gorilla Glass 3 (gli altri hanno un GG5). Il processore in dotazione è uno Snapdragon 765G di fascia media, lo stesso di Pixel 5 e 4a 5G. Le fotocamere posteriori vengono nuovamente spostate: 65 MP principale, 8 MP ultrawide e due sensori da 2 MP rispettivamente per macro e profondità. L’X3 lite ha a che fare con la resistenza IP52 e una batteria da 4300 mAh, ma il calo maggiore riguarda la RAM e lo spazio di archiviazione: rispettivamente a 8 GB e 128 GB.

Tutti e tre i telefoni montano un sistema operativo ColorOS 11.2 di Oppo, basato su Android 11. I dispositivi dovrebbero essere disponibili per l’acquisto in Asia ed Europa poco dopo l’evento di annuncio, previsto per l’11 marzo. Non sono disponibili informazioni sui prezzi per gli smartphone, ma i modelli dell’anno scorso sono stati lanciati a circa $ 1050, $ 835, $ ​​520 nelle valute locali rispettivamente per Pro, Neo e Lite.

Ph. Credit: WinFuture