Nuvola rossa, mistero, NASA, esperimento atmosferico
Un immagine della nuvola rossa apparsa nei cieli della costa orientale degli USA. Ph. Credit: Alerta Cambio Climático via Twitter (@AlertaCambio)

Lo scorso mercoledì, a largo della costa orientale statunitense, dalla Pennsylvania fino all’estremo sud di Porto Rico, è stata avvistata una misteriosa palla luminosa fluttuare nel cielo attorno alle 18:00 ora locale. Sui social l’evento è stato attribuito all’arrivo di UFO e alieni, ma la NASA afferma di avere una spiegazione per questa misteriosa nuvola rossa.

 

Gli avvistamenti di una strana nuvola rossa sulla costa orientale statunitense

Moltissimi utenti di diversi social hanno postato le immagini e le segnalazioni relative all’avvistamento di due strani fenomeni. Uno era una sorta di strana nuvola, come un “soffio” rosso/rosa, il più ampiamente osservato e fotografato; l’altro invece era qualcosa di più simile a una specie di arcobaleno bianco dall’aspetto irregolare.

La versione simile ad una nuvola è diventata virale sui social come “nuvola rossa” o “nuvola di zucchero filato”. Sui diversi social media sono apparse foto e segnalazioni di questo evento sino alle 18:30 di mercoledì (ora locale).

 

Le prime ipotesi sui social sono state riguardo eventi soprannaturali o alieni

Sui social molte persone hanno condiviso le foto, mostrando questa nuvola rossa che diventava più grande e cambiava tonalità al calare del sole, dal rosso al rosa acceso. Molti utenti hanno trovato l’evento talmente straordinario da pensare subito che si trattasse di qualcosa di soprannaturale o alieno.

Ad esempio, una donna del North Carolina ha scritto su Facebook: “Pensavo fossimo stati invasi”. Mentre qualcuno ha twittatoEra super vibrante e sembrava completamente irreale”. Questa strana nuvola rossa ha dunque ispirato parlare di UFO e alieni, ma la NASA afferma che entrambi i fenomeni osservati, sono soltanto la conseguenza atmosferica del lancio di un razzo suborbitale a tre stadi, avvenuto lo scorso mercoledì dalla Wallops Flight Facility sulla costa della Virginia.

 

Ma la NASA ha una spiegazione: la nuvola rossa è il risultato del lancio di un razzo

Anche la NASA ha infatti twittato le foto delle due diverse “nuvole” generate dal razzo, e corrispondono esattamente a quanto osservato su tutta la costa orientale statunitense. La NASA aveva anche pubblicato un avvertimento un paio di giorni prima del lancio, comunicando che sarebbero potute apparire delle stranezze nel cielo a causa di un piccolo rilascio di vapore associato al lancio.

Nel comunicato rilasciato prima del lancio, la NASA ha infatti dichiarato: Nuvole colorate possono essere visibili sull’oceano ai residenti nel medio Atlantico e nel sud-est degli Stati Uniti mentre il Sole illumina il vapore prima che si diffonda in modo innocuo nello spazio”.

Il razzo fa parte di uno studio di ionizzazione condotto “appena oltre i confini dell’atmosfera terrestre”, come spiega la NASA. Il rilascio di vapore è avvenuto quando il razzo ha rilasciato il suo carico utile “dopo aver volato a un’altitudine di diverse centinaia di chilometri e circa 800 km al largo della costa”.

Ph. Credit: Alerta Cambio Climático (@AlertaCambio) su Twitter